Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Veronetta / Via Venti Settembre

Verona, all'Inps e all'Ulss 21 risulta cieco. In realtà ci vede benissimo e guida un furgone

Il falso invalido, 57enne originario di Bovolone, è stato incastrato dalla guardia di finanza a seguito di appostamenti e pedinamenti mentre si recava, ogni giorno, nelle aziende della zona ad effettuare consegne

Cieco e non in grado di lavorare così l'Inps gli erogava un assegno mensile d’invalidità. Lui però ci vedeva benissimo, tanto che scorazzava tranquillamente per la Bassa veronese a bordo di un furgone. La guardia di finanza di Verona ha denunciato alla Procura della Repubblica, per truffa aggravata ai danni dello Stato, un uomo che ufficialmente risultava non idoneo al lavoro e alla guida, per una invalidità dovuta a cecità parziale tale, tuttavia, da non permettergli di svolgere una vita normale.

La cecità però era solo nelle carte presentate per la dichiarazione di invalidità. In realtà guidava senza problemi il proprio mezzo aziendale. L’uomo, 57 anni, originario di Bovolone, è stato incastrato dai finanzieri a seguito di appostamenti e pedinamenti mentre si recava, ogni giorno, nelle aziende della zona ad effettuare consegne. Le attività compiute hanno permesso di accertare come fosse in grado di caricare dei pacchi su un furgone, mettersi alla guida dello stesso, e poi recapitare regolarmente la merce ai vari destinatari. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Verona, sono state svolte attraverso i documenti all’Inps e all'Ulss 21 di Legnago, struttura sanitaria alla quale il soggetto aveva fatto ricorso per il conseguimento dell’invalidità civile. L’ammontare complessivo indebitamente percepito dal gennaio 2009 è pari a 61mila e 451. L’Inps ha immediatamente interrotto l’erogazione dell’assegno di invalidità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, all'Inps e all'Ulss 21 risulta cieco. In realtà ci vede benissimo e guida un furgone

VeronaSera è in caricamento