Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Roverchiara / Via Roma

Gli hacker attaccano il Comune di Roverchiara: violato il sito istituzionale dell'ente

Nella notte tra venerdì e sabato, un gruppo di pirati informatici è penetrato nella pagina internet comunale, sostituendo la home con una schermata bordeaux dove scorreva la frase "Nofawkx-al was here… Your web site? Hacked by Nofawkx-al"

Brutta sorpresa quella che ieri mattina si sono trovati davanti gli impiegati del comune di Roverchiara: un gruppo di hacker noto con il nome di "Nofawkx-al" ha violato il sito comunale nella notte tra venerdì e sabato. In home page, anziché le solite notizie di carattere informativo, è apparsa una schermata dallo sfondo bordeaux, mentre in sovraimpressione scorreva la frase "Nofawkx-al was here… Your web site? Hacked by Nofawkx-al", accompagnata da un sottofondo di musica soft. 

"Appena ci siamo accorti di quanto era accaduto abbiamo immediatamente contattato l'assistenza tecnica del sito, chiedendo loro di oscurarlo il prima possibile - afferma a L'Arena il sindaco Loreta Isolani - Al momento non sappiano nulla di preciso, né come siano riusciti ad entrare né le motivazioni che hanno portato a questo spregevole gesto. Solo dei vandali possono compiere un atto simile". Gli hacker hanno sfruttato il periodo natalizio, quando impiegati e addetti ad assistenza e manutenzione non lavoravano, per penetrare all'interno del sistema. Ora la pagina internet del comune di Roverchiara verrà oscurata dai tecnici, che cercaranno di trovare la falla nel sistema e di sistemarla, per fare in modo che in futuro possa resistere ad ulteriori attacchi. I tecnici inoltre dovranno capire se questa manovra di pirateria informatica è stata solo una dimostrazione o se sono stati violati anche i computer e database comunali, con la possibilità che gli hacker possano aver visualizzato e rubato documenti e informazioni personali. 

"Nofawkx-al" è un nome già piuttosto noto sul web proprio per aver violato numerose pagine sia italiane che estere, sia istituzionali che no. In rete è possibile trovare l'elenco dei siti violati di recente, la maggior parte dei quali è accumunata dal fatto di funzionare con il sistema operativo Linux.
Nel caso di Roverchiara non è stato lasciato alcun messaggio in particolare, mentre in altri casi i "Nofawkx-al" si sono lasciati andare a dichiarazioni dove affermavano di essere "combattenti contro la cattiva informazione, che vogliono un mondo migliore senza diseguaglianze, differenze ed ingiustizie". Questo sembra avvalorare l'ipotesi di alcuni internauti, secondo i quali si tratterebbe di un gruppo bene organizzato, mentre altri sostengono si tratti di un singolo individuo.  Gli stessi hacker "Nofawkx-al" affermano inoltre di essere vicini ad un altro gruppo, "Anonymous", esploso negli Stati Uniti nel 2003 e protagonista di numerosi episodi di pirateria informatica su scala mondiale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli hacker attaccano il Comune di Roverchiara: violato il sito istituzionale dell'ente

VeronaSera è in caricamento