menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Arena di Verona

L'Arena di Verona

Verona, il grillino alle Europee denuncia speculazioni per vendere l'Arena. "Falso, è bene comunale"

Il candidato veronese, Stefano Cobello, parla di un documento segreto da Bruxelles sui monumenti "impegnati" per pagare interessi sul debito. L'assessore al Patrimonio, Paloschi: "E' bene demaniale, ma di Verona, non dello Stato"

L’anfiteatro Arena è si un bene demaniale, ma di proprietà del Comune di Verona e non dello Stato, che su di esso non ha alcun diritto; quindi, prima di creare falsi allarmismi, consiglio al candidato europeo Cobello d’informarsi meglio sulle cose di cui parla oppure di non dire niente”. Questa la replica dell’assessore al Patrimonio Pierluigi Paloschi alle dichiarazioni del candidato veronese alle elezioni europee per il Movimento 5 Stelle, Stefano Cobello. In relazione a quanto affermato da Cobello sull’esistenza di un “fondo di redenzione europeo” per la copertura dei debiti dei singoli Paesi membri, garantito dalla vendita dei loro beni immobili demaniali, l’assessore rassicura “l’Europa non ci porterà mai via l’Arena, perché se anche lo Stato italiano arrivasse a mettere in vendita i propri beni demaniali a copertura dei debiti di bilancio, l’anfiteatro non correrebbe alcun rischio visto che è di proprietà del Comune”.

Cobello, 51 anni ex consigliere del Pds in quarta circoscrizione, che in questi giorni è in tour elettorale così come il suo collega veronese, "grillino", Giuseppe Dal Passo, aveva riferito di essere venuto a conoscenza di un documento "segreto" a Bruxelles sul "fondo di redenzione europeo" dove tutto il debito eccessivo del 60% del Pil venga messo come garanzia per chiedere prestiti a interessi bassi. In cambio, però, secondo quanto confessato da Cobello, l'Italia dovrà "impegnare" i propri beni e che ceda tutta la sovranità sulle riserve auree. Inoltre i singoli Paesi con interessi nel Belpaese potrebbero mettere in vendita, in qualità di curatori fallimentari, come bene pubblico demaniale. Per questo l'esponente dei 5 Stelle confessa possibili interessi sull'Arena di Verona, o il Colosseo. 

L'INTERVISTA A GIUSEPPE COBELLO, CANDIDATO VERONESE DEL M5S ALLE EUROPEE

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento