Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, governo pensa a depenalizzare 157 tipi di reati "lievi". Tosi ci prova: "Danni irreparabili"

Prossimo alla conversione in legge il decreto legislativo che "taglia" quelli sanzionati con pena non superiore a 5 anni, e nei quali sono ricompresi il furto, danneggiamenti, truffe, ma anche atti di terrorismo, pedofilia o pedopornografia

Non convertite in legge il decreto legislativo per la depenalizzazione dei cosiddetti reati tenui. Si tratta di un provvedimento sbagliato che, se approvato definitivamente dal governo, potrà solo essere causa di danni irreparabili per la sicurezza dei cittadini. Stiamo parlando di riconoscere la possibilità di archiviazione per ben 157 differenti tipologie di reati, tutti sanzionati oggi con una pena detentiva non superiore a 5 anni, e nei quali sono ricompresi reati contro il patrimonio, come danneggiamento, truffa, ma anche violenza come atti di terrorismo con ordigni micidiali esplosivi, istigazione a pratiche di pedofilia o pedopornografia, pornografia minorile, corruzione di minorenne, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, associazione per delinquere ed omicidio colposo ecc...”

È questo l’appello rivolto al governo dal sindaco di Verona, Flavio Tosi, che, sul problema della sicurezza e rischio di archiviazione dei reati per tenuità del fatto, sottolinea che “di fronte ad un continuo aggravarsi dei fenomeni di criminalità il governo dovrebbe pensare a soluzioni volte ad accrescere il senso di sicurezza dei cittadini italiani e non il contrario, con provvedimenti che vadano nella direzione di un inasprimento delle pene e, in particolare, della certezza dell’esecuzione delle condanne".

Continua Tosi: "Invece, nell’assoluto silenzio, viene a concretizzarsi sotto gli occhi di tutti un nuovo patto del Nazareno e, senza nemmeno la necessità di una reale discussione in aula parlamentare, dopo i pareri dichiarati da Camera e Senato, il disegno di legge è già arrivato in fase di definitiva approvazione da parte del governo. Ripeto si tratta di un disegno di legge pericoloso che non potrà far altro che aggravare la proliferazione di una miriade di reati pericolosissimi che, al contrario, richiederebbero già oggi interventi concreti volti a garantire certezza delle pene e celerità nella loro applicazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, governo pensa a depenalizzare 157 tipi di reati "lievi". Tosi ci prova: "Danni irreparabili"

VeronaSera è in caricamento