Cronaca Montorio / Strada della Giara

Verona, giù la vetrata del negozio per entrare e fare razzia di bici da corsa da 50mila euro

Si ripete lo stesso copione che alcuni giorni fa era stato messo in scena in altri locali della Valpolicella e dell'Alto Garda. Anche in questo caso è stato abbattuto l'ingresso. Colpo anche al bar di Isola della Scala

Sono tornati in azione e sembra che il copione si ripeta: ancora ladri nei negozi di biciclette da corsa veronesi. La vetrata antisfondamento del "Grandis" di strada della Giara a Verona non ha impedito alla banda di furfanti di penetrare frantumando i vetri, probabilmente sfondando l'ingresso con un furgone o un auto robusta. E' quanto hanno parzialmente ricostruito i carabinieri scaligeri, nel fare il sopralluogo a seguito della segnalazione del titolare, venerdì mattina. A sparire nel nulla sono state nove bici, tra le migliori esibite nel negozio, per un danno totale di 50mila euro. Si sospetta che i ladri siano entrati in azione verso le tre. Le indagini per risalire ai responsabili sono già cominciate. Al vaglio le telecamere di videosorveglianza della zona. Colpi analoghi si erano già verificati in città, ma anche nell'Alto Garda e in Valpolicella, pochi giorni fa. A Grezzana era stato saccheggiato di bici un negozio per 200mila euro.

Carabinieri veronesi in azione anche a Isola della Scala, verso le 4e30, per l'allarme scattato in località Pellegrina, al bar trattoria "La plaza" di piazza Bolisani. Secondo quanto repertato dai militari dell'Arma, i ladri sarebbero entrati scassinando una finestra e avrebbero portato via una slot. Analogamente al furto di Verona città, si stanno vagliando i filmati delle telecamere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, giù la vetrata del negozio per entrare e fare razzia di bici da corsa da 50mila euro

VeronaSera è in caricamento