menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La copertina di "Angelica" di Elena Lucia Zumerle

La copertina di "Angelica" di Elena Lucia Zumerle

Verona, giovani talenti veronesi: Elena, "Angelica" e come si diventa scrittrici a 17 anni

Debutta con un libro che aveva cominciato a preparare dalla terza media: "Sono nata e cresciuta in una famiglia dove mi è stato insegnato che bisogna lavorare, meritarsi ed impegnarsi per ottenere qualcosa, ma soprattutto crederci"

Qui in redazione abbiamo oggi una giovane scrittrice. Si chiama Elena Lucia Zumerle e ha da poco pubblicato il suo primo libro, Angelica, alla giovane età di 17 anni. Abbiamo colto l'occasione per invitarla e farle qualche domande, riguardo  a quello che ha fatto per riuscire finalmente ad arrivare a questo risultato.

Elena, parlaci della tua passione per la scrittura, sogni di diventare una scrittrice?

Beh, sinceramente non ho mai preso in considerazione questa possibilità, fino a questi ultimi anni ovviamente. Sono nata e cresciuta in una famiglia dove mi è stato insegnato che bisogna lavorare, meritarsi ed impegnarsi per ottenere qualcosa, ma soprattutto crederci. Solo in questo modo si può arrivare a qualcosa. Adoro scrivere ciò che mi passa per la testa, è una valvola di sfogo. Noi giovani abbiamo vari modi per sfogarci, la musica ne è un esempio.

Spero di diventare tante cose, una di queste è assolutamente diventare una scrittrice di successo.

Parlaci un po' di Angelica, come è nata l'idea?

Ho iniziato a scrivere Angelica in terza media. Non era la prima storia che scrivevo e pubblicavo su internet, però è stata di sicuro una di quelle che mi ha dato più soddisfazione. A quell'epoca divoravo fumetti giapponesi e libri fantasy, e quindi si può dire che Angelica sia frutto di un mix tra questi. Volevo creare qualcosa che potesse appassionare, divertire, essere leggero e soprattutto non noioso.

Cosa è stato più difficile nello scrivere e nella pubblicazione di Angelica?

La cosa più complessa è tirare le fila del discorso alla fine, fare in modo che tutto ritorni, di non aver tralasciato nessun dettaglio. Mi capitava di dover rileggere capitoli iniziali, perchè magari non mi ricordavo esattamente un particolare. Altra cosa difficile forse, è arrivare a concludere la storia. Concludere per me è sempre un problema, perchè lo vedo sempre come un chiudere le porte della fantasia. Ecco perchè tendo sempre a lasciare un finale triste, ma aperto a una qualche speranza e possibilità.

Quindi ci sarà un seguito di Angelica?

Spero di si. Io ho già in mente un buon incipit per la storia, però in questo momento sto portando avanti anche altri progetti, e quindi per ora vediamo come va con Angie.

Chi ti ha aiutato di più?

Assolutamente mio padre. Mi ha spronato a finire la storia, la ricorretta e letta infinite volte insieme a me, e poi di nascosto ha inviato alle case editrici. Un giovedi di Gennaio arrivo a casa, triste per la   situazione che stavo vivendo in quel periodo, e trovo una pacco per me. All'interno c'era scritto “proposta di contratto...” e poi non ho capito più nulla. Non mi sembrava vero. E' la più grande soddisfazione che ho ricevuto, nonostante tantissime persone al giorno d'oggi pubblichino qualcosa, grazie appunta a papà.

Hai in programma qualcosa per la promozione di Angelica?

Si, a settembre probabilmente inizierò una serie di incontri con diverse scuole medie, per raccontare la mia esperienza e per presentare Angie ovviamente. Sarò presente a Roma a dicembre per la fiera dei libri e prossimamente in una trasmissione su sky e in radio. Prossimamente pubblicherò tutte le date sulla pagina facebook ufficiale del libro. Quindi cliccate mi piace!

Approfitto per fare un po' di pubblicità : Angelica è ordinabile su internet in formato ebook o cartaceo ed è possibile acquistarlo nelle migliori librerie (Feltrinelli etc.).

Cosa diresti a chi vuole scrivere un libro, ma non ha il coraggio o non crede abbastanza in sé stesso?

Provateci e impegnatevi. Abbiamo la fortuna di vivere nel 2014, un periodo storico in cui grazie a internet, chiunque può diventare qualcuno! Perchè non anche voi? Se vi interessa qualcosa veramente, cercate di dare il massimo! Consiglio di iniziare a pubblicare su qualche piattaforma online, come per esempio Efp o molti altri siti internet, che mettono a disposizione dello spazio per aspiranti scrittori!

I COMPLIMENTI DA ZAIA - “Soltanto 7 in italiano? Incredibile, questa ragazza dovrebbe avere 10 ad honorem”. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta la vicenda di Elena di San Martino Buon Albergo. Il romanzo di avventure sarà presentato al "Salone del libro" di Torino e alla "Fiera della piccola e media editoria" di Roma e sarà inserito nei cataloghi delle fiere del libro di Francoforte, New York e Istanbul. “Complimenti a questo giovane talento del Veneto che a soli 17 anni ha pubblicato una storia avvincente e mozzafiato. Determinazione, passione ed entusiasmo caratterizzano non soltanto la protagonista del libro ma anche questa giovane scrittrice. Ad Elena il talento di certo non manca. Con la perseveranza e la costanza questa ragazza riuscirà sicuramente ad ottenere tante altre soddisfazioni. Sono sicuro che Torino – conclude Zaia - rappresenterà l’inizio di una brillante carriera da scrittrice”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento