rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Corte Sgarzarie

Verona, giovani sballati e molesti sotto casa: residenti chiamano e fanno arrestare spacciatori di "fumo"

Avevano attirato così tanta attenzione che era impossibile non notare il movimento di giovani in corte Sagrzarie, a pochi passi da piazza Erbe a Verona. Nei guai un 19enne veronese e un 21enne marocchino. Sequestrati 40 grammi

Sono finiti in manette dopo che avevano movimentato un traffico di giovani talmente alto che è stato impossibile, per i residenti, non notarlo. Sotto le loro case, dalle loro finestre, avevano assistito ad un incremento del via-vai di ragazzi, alcuni dei quali anche molto giovani. "Sballati" e molesti, avrebbero raccontato ai carabinieri durante la segnalazione. Per questo in corte Sgarzarie, in centro storico, sono partite le investigazioni dell'Arma. Non c'è voluto molto perchè si venisse a capo della vicenda.

Erano due ragazzi, un marocchino di 21 anni e un veronese di 19, entrambi senza fissa dimora, ad aver organizzato un evidente giro di spaccio di droga. Dopo un paio di giorni di appostamento, i carabinieri di Verona li hanno individuati e presi con le mani nel sacco. Li hanno pure ripresi mentre si scambiano soldi e droga con alcuni clienti. Addosso sono state rinvenute dosi per 40 grammi di hashish e qualche pastiglia di ecstasy. Dopo averne convalidato l'arresto, il giudice ha disposto per loro la condanna ad un anno di reclusione. Ma la pena risulta sospesa.

IL VIDEO DELLO SPACCIO DIFFUSO DAI CARABINIERI

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, giovani sballati e molesti sotto casa: residenti chiamano e fanno arrestare spacciatori di "fumo"

VeronaSera è in caricamento