menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, furto al supermercato si trasforma in rapina con aggressione. Arrestato

Nei guai è finito un 28enne romeno, dopo aver nascosto alcuni prodotti dell'Essselunga di Corso Milano nel giubbino. beccato dalla vigilanza tenta la fuga e spintona l'addetta. Lei riesce ad afferargli la gamba a terra e farlo arrestare

Stava facendo la spesa con due amiche all’Esselunga di corso Milano e aveva ben pensato di arrotondare il conto con qualche articolo nascosto sotto il giubbino. La sicurezza, però, aveva già individuato il gruppetto e lo teneva monitorato grazie al sistema di videosorveglianza. Gli addetti alla sicurezza avevano così visto chiaramente che il ragazzo si era infilato qualcosa nella giacca, invece di depositarlo nel carrello.

Una volta giunti alle casse avevano pagato regolarmente la merce acquistata e si erano avviati verso le porte di uscita. Qui la vigilanza i aveva però avvicinati. Il loro intento, come riferito una volta in caserma, era quello di far si che il ragazzo pagasse anche la merce asportata, ed una volta saldato il conto non avrebbero nemmeno sporto querela, visto lo scarso valore della merce sottratta. L'imprevisto, però, era dietro l'angolo. Il ragazzo, Daniel Florin Raducanu, rumeno di 28 anni, una volta raggiunto l’ufficio aveva deciso di tentare la fuga e si era girato di scatto, spintonando l’addetta alla vigilanza che stava per procedere al controllo. La violenza della reazione è stata tale che la donna è rovinata a terra sbattendo violentemente la spalla e il braccio sinistro, riuscendo però ad afferrare la gamba del ladruncolo e ritardargli a fuga. A bloccare il giovane sono stati pochi secondi dopo i colleghi della sicurezza.

All’arrivo del 112 la situazione si è tranquillizzata e il rumeno ha ammesso ogni responsabilità. La sua condotta ha infatti trasformato quello che era un semplice furto in una rapina che, seppure attenuata, ha reso obbligatorio l’arresto obbligatorio. La convalida celebrata mercoledì mattina, ad opera del giudice Monca Sarti, ha concesso la scarcerazione del 28enne, vista anche la piena ammissione di aver sbagliato e di voler saldare il suo debito con la giustizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento