rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Via Oasi della Sacra Famiglia

Verona, furto per migliaia di euro di attrezzi, vedono i carabinieri e devono abbandonare il furgone

Evidentemente l'autista era stato avvisato da un'auto civetta di alcuni complici che lo avevano scortato e gli avevano segnalato i pericoli trovati sulla strada. Proprio una pattuglia dei carabinieri era apparsa in zona

Un furgone (rubato) stracolmo di refurtiva. È la scoperta che hanno fatto i carabinieri di Verona, dopo essere stati chiamati da alcuni residenti in zona Sacra Famiglia. Il mezzo, un Mercedes Vito, è risultato essere stato asportato il 7 giugno scorso in provincia di Brescia da una ditta di torrefazione caffè ed era pieno di attrezzi per l’edilizia e il giardinaggio trafugati la scorsa notte a un’azienda di noleggio materiale sulla strada dell’Alpo. Il furgone era stato lasciato dai malfattori dopo il “colpo” portato a termine, ma evidentemente l’autista era stato avvisato da un'auto civetta di alcuni complici che lo avevano scortato e gli avevano segnalato i pericoli trovati sulla strada.

Proprio un’autovettura dei carabinieri di Cadidavid, infatti, durante la nottata, tra le 05 e le 05e30 aveva effettuato un posto di controllo a meno di due chilometri dal punto dove è stato rinvenuto il Mercedes. La visione dell’auto di pattuglia ha sicuramente fatto desistere i malviventi dal proseguire la marcia. Troppo rischioso passare davanti all’Arma con tutta quella refurtiva.

Dopo aver recuperato l’autocarro, i militari lo hanno aperto, rinvenendo l’attrezzatura e anche tre targhe di altrettanti motocicli rubati nel capoluogo scaligero tra il 15 maggio e il 10 giugno. Sul materiale da migliaia di euro, già restituito ai proprietari, sono stati effettuati esami a cura degli esperti di investigazioni scientifiche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, furto per migliaia di euro di attrezzi, vedono i carabinieri e devono abbandonare il furgone

VeronaSera è in caricamento