menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, furto di jeans alla Coin: gli stessi ladri che tempo prima avevano rubato cappotti da 8mila euro

Riconosciuta dalla vigilanza una 30enne di origine croata: nascondeva una placca in grado di inibire il funzionamento del sistema antitaccheggio. Il suo complice riesce a dileguardi con una scusa lasciando la donna alla polizia

Altro intervento della polizia di Verona dopo l'allarme scattato per furto in un negozio del centro. Sabato mattina gli agenti sono intervenuti per bloccare una donna croata, scoperta nel tentativo di rubare diverse paia di jeans alla "Coin" di via Cappello. Intorno alle 10e45, l’addetto alla sicurezza aveva notato entrare nel negozio un uomo e una donna, riconoscendoli subito come due ladri già responsabili di aver trafugato cappotti griffati per un valore di oltre 8mila euro, avvenuto, all’inizio del mese, al negozio "Excelsior". Le intenzioni, anche in questo caso, erano le stesse.

Dopo aver nascosto sei paia di jeans sotto il giubbotto dell’uomo, i due, sentendosi osservati, si sono diretti speditamente verso l’uscita dove, tuttavia, il sistema anti-taccheggio non era entrato n funzione. Fermati in un primo momento dall’addetto alla sicurezza, l’uomo è riuscito poi, con una scusa, ad allontanarsi portando con se' la refurtiva mentre la donna è stata trattenuta. Giunti sul posto, gli agenti della Volante hanno identificato la 30enne croata. Durante la perquisizione le hanno trovato addosso un'apparecchiatura elettronica in grado di disattivare temporaneamente le barriere antitaccheggio. Alla luce di quanto accertato la donna è stata tratta in arresto per il reato di furto aggravato in concorso con altra persona rimasta ignota. Martedì mattina il giudice pe le indagini preliminari ha convalidato l'arresto, comminando poi sei mesi di reclusione. La pena risulta quindi sospesa.

Al momento polizia e carabinieri stanno svolgendo ulteriori indagini per rintracciare il complice fuggito con la refurtiva e accertare la responsabilità di entrambi rispetto al precedente colpo all’Excelsior.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento