Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Venezia / Via Plinio

Verona, furgone "d'occasione" acquistato da un truffatore è scoperto grazie al tagliando Rc falso

Riportava le indicazioni di una compagnia assicurativa il cui nome ultimamente è emerso in diversi casi irregolari. Multato anche il conducente di un'utilitaria e deunciata una nigeriana con passaporto falsificato

Ennesima denunciata per i documenti falsi presentati negli uffici comunali. La polizia municipale di Verona ha segnalato all’autorità giudiziaria una donna di 31 anni, di nazionalità nigeriana, trovata in possesso di un passaporto con alcuni elementi contraffatti. La donna, in Italia dal 2013, si è presentata mercoledì negli uffici dell’anagrafe per richiedere la residenza in città, consegnando ai funzionari il documento falso.

Le anomalie riscontrare nella pagina dei dati personali sono state confermate da un agente della polizia municipale, che ha preso in custodia la donna, accompagnandola al Comando per ulteriori accertamenti. La signora è stata denunciata in stato di libertà e il passaporto è stato sequestrato.  

Intanto proseguono anche i controlli sulle assicurazioni dei mezzi. Nelle giornate di martedì e mercoledì, i vigili di quartiere hanno sequestrato due veicoli privi di Rc Auto, individuati nelle zone di Borgo Venezia e Veronetta. Sul primo mezzo, una Fiat Ducato parcheggiata in via Plinio, era esposto un contrassegno assicurativo contraffatto. Probabilmente il veicolo era stato acquistato a prezzo concorrenziale da qualche truffatore, infatti il documento, di buona fattura, riportava le indicazioni di una compagnia assicurativa il cui nome ultimamente è emerso in diversi casi irregolari accertati dalla polizia municipale. Agli agenti è stato sufficiente verificare la banca dati dei veicoli assicurati per scoprire che l’autocarro risultava scoperto dal 2010. Il mezzo è stato posto sotto sequestro, proseguono invece gli accertamenti.

Il secondo veicolo, una Opel Astra fermata  mattina in via XX settembre, oltre ad essere privo di copertura assicurativa era anche sospeso dalla circolazione poiché già fermato a novembre con la revisione scaduta. Al conducente dell’Opel, un 44enne di nazionalità marocchina residente in città, è stata contestata una violazione complessiva di 2mila 782 euro.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, furgone "d'occasione" acquistato da un truffatore è scoperto grazie al tagliando Rc falso

VeronaSera è in caricamento