Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Navigatori / Via Giovanni da Verrazzano

Verona, il furfante dalla tuta blu colpisce ancora nel segno: rubati gioielli e contanti in una casa

La polizia riceve due segnalazioni in poche ore: si sospetta che dietro ci sia la stessa persona: ovvero un uomo, falso tecnico, che riesce a farsi aprire la porta e carpire la fiducia degli inquilini

La guardia resta sempre altissima ma evidentemente di malintenzionati in giro ce ne sono tanti, troppi. Arrivano altre segnalazioni di truffa agli anziani e la polizia di Verona, che segue le indagini, sospetta che dietro si celi la stessa persona: ovvero un uomo, falso tecnico abbigliato con una tuta blu che riesce a farsi aprire la porta e carpire la fiducia degli inquilini. Due casi denunciati in questura: uno a segno e l'altro solo tentato.

In un primo caso, fortunatamente non messo a segno, il ladro era riuscito a convincere la vittima, residente in via Calatafimi a Verona, a controllare la presunta radioattività dei termosifoni. Qualcosa deve però averlo disturbato e infatti se n'è andato a mani vuote, accampando qualche scusa.

Nel secondo caso, avvenuto in via Da Verazzano, invece ha voluto controllare che i gioielli di casa non fossero stati trattati con un liquido corrosivo per i metalli ed è riuscito poi a far perdere le tracce con 150 euro in contanti e i monili in oro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, il furfante dalla tuta blu colpisce ancora nel segno: rubati gioielli e contanti in una casa

VeronaSera è in caricamento