menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nico Bottegal, Anna Koudiakov, Enrico Boseggio e Michel Casarotto

Nico Bottegal, Anna Koudiakov, Enrico Boseggio e Michel Casarotto

Verona, ultimo saluto ad Anna in Duomo. Per Enrico e Nico i funerali in piazza

Striscioni, preghiere con il rosario e tanta commozione alla vigilia dei preparativi per le esequie dei giovani morti per l'incidente di Arcole. I genitori di Michel aprono le stanze del ragazzo per le visite degli amici

Saranno celebrati mercoledì 13 novembre, alle 14e30, i funerali di Anna Koudiakov, 17 anni, una delle giovanissime vittime della tragedia di Arcole. La salma partirà dalle celle mortuarie dell'ospedale di San Bonifacio per arrivare in piazza Duomo a Cologna Veneta. Ad accoglierla, come spiegano i quotidiani locali, ci sarà un lungo striscione preparato dai compagni del liceo "Roveggio". I funerali cominceranno alle 15, seguendo il rito ortodosso tramite padre Dimitri, della comunità di Fiernze.  Assieme al sacerdote toscano anche monsignor Antonio Corrà di Cologna e don Enrico Bortolaso, di Veronella. Nei momenti di dolore straziante per la perdita di Anna si muovono anche le prime manifestazioni di solidarietà. Sarebbe dunque partita una raccolta fondi, ideata dai compagni di classe, per fare beneficenza in nome della giovane. Con molta probabilità i soldi andranno al centro "Aiuto alla vita", che si propone di incentivare e aiutare le nuove nascite. Nella serata di martedì molti ragazzi hanno partecipato al rosario recitato per Anna.

SCHIANTO ALLA ROTATORIA SULLA PROVINCIALE: TRE RAGAZZI MUOIONO SUL COLPO

LA REGIONE SI IMPEGNA: UNA PROPOSTA DI LEGGE PER IL REATO DI "OMICIDIO STRADALE"

PER BOSE E BOSS - Intanto sono stati confermati anche gli orari per dare l'estremo saluto a Enrico Boseggia, 20 anni, e Nico Bottegal, 18. I funerali saranno tenuti giovedì alle 14e30 nella chiesa di San Gregorio di Veronella, paese dove i due ragazzi morti nell'incidente di Arcole la notte tra sabato e domenica scorsa risiedevano. Come spiega l'Arena, tuttavia, le famiglie hanno deciso di procedere assieme anche su epigrafi e necrologi: "L'alba di ogni giorno vi porti il sorriso dei vostri amici, il tramonto il bacio di mamma e papà", compare sul ricordo affisso in paese. E alle 19e30 di mercoledì 13 novembre, a San Gregorio, ci sarà la messa in memoria dei due giovani. Seguirà la recita del rosario e le porte della chiesa rimarranno aperte per le preghiere personali e i ricordi. La novità riguarda invece il rito che, tempo permettendo, potrebbe essere celebrato completamente all'aperto, sul piazzale della chiesa opportunamente allestito. Verrà montato un palco dove sarà collocato l'altare. Se le condizioni meteo non permetteranno la funzione a cielo aperto tutto si sposterà dentro la chiesa, in maniera tradizionale. Tuttavia, ipotizzata la gran folla di persone che potranno giungere per assistere ai funerali, è stato pensato di allestire un maxi schermo, che la ditta di noleggio ha voluto mettere a disposizione gratuitamente. Il sindaco di Veronella Michele Garzon, intanto ieri ha emesso l'ordinanza di lutto cittadino per giovedì, nelle ore delle esequie. Le bandiere degli uffici pubblici saranno a mezz'asta. Come spiega all'Arena

"Non si tratterà di un lutto che dura tutta la giornata, ma soltanto lo spazio temporale del funerale. Invitiamo gli esercizi commerciali ad abbassare le serrande dalle 14.30 alle 16 e la cittadinanza ad osservare un minuto di silenzio all´inizio della cerimonia"

La commozione e il cordoglio per le quattro vittime dell'incidente si è fatta sentire anche martedì. Anche per Michel Casarotto, 17enne di Bonaldo di Zimella. Il giovane rimane attaccato alle macchine che gli permettono di respirare e che monitorano le sue funzioni vitali. Flebili speranze per la sua ripresa. Era già stata dichiarata la morte cerebrale e ai genitori è stata prospettata la possibilità di espianto organi previo autorizzazione. Tanti, tantissimi gli amici che hanno affollato le sale dell'ospedale di Borgo Trento, al reparto di Terapia intensiva. I genitori hanno permesso con grande generosità di far entrare chi volesse nella stanza dove è coricato Michel. Entrano due a due, sostenendosi a vicenda. Anche solo per qualche minuto, per salutare l'amico scomparso, che non rivedranno più sorridere e girare per la piazza. Gli amici di Zimella lo hanno voluto ricordare anche assieme al parroco, con il quale hanno pregato martedì sera, dalle 21. Sono stati accesi i lumini in via Leopardi, poi depositati davanti alla casa del giovane.

TRAGEDIA DI ARCOLE: CHI ERANO NICO, ENRICO E ANNA

PER MICHEL "NULLA DA FARE": DICHIARATA LA MORTE CEREBRALE

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento