Cronaca San Massimo / Via Reginaldo Pole

Col fucile da soft air prova a colpire la donna sulla cancello del parco: chiamato il 113

Intorno alle 21.40 una cittadina veronese si è rivolta alle forze dell'ordine affermando di essere stata bersaglio di una serie di colpi di un’arma da soft air ai giardini di via Pole

La Squadra Volanti è dovuta intervenire lunedì sera ai giardini di via Pole, per un episodio che potrebbe essere classificato come "esercitazione di tiro non autorizzata". 
Intorno alle 21.40, una cittadina veronese si è rivolta al 113 per essere stata bersaglio, fortunatamente mancato, di una serie di colpi di un’arma da soft air ai giardini di via Pole. Al loro arrivo, i poliziotti, individuata la finestra al terzo piano delle stabile di fronte dal quale erano stati esplosi i colpi, hanno proceduto a perquisire il relativo appartamento. All’interno hanno trovato M.D., 24enne veronese, il quale ha confessato di aver esploso alcuni colpi all’indirizzo della cancellata del parco pubblico al fine di valutarne la gittata. Alla luce di quanto emerso, il giovane è stato denunciato in stato di libertà per il reato di lancio pericoloso di cose mentre l’arma, una “air soft gun” replica di una carabina semiautomatica M4A1, completa di ottica, è stata sottoposta a sequestro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Col fucile da soft air prova a colpire la donna sulla cancello del parco: chiamato il 113

VeronaSera è in caricamento