Cronaca Stadio / Via dello Sport

Verona, Forte Procolo e Stadio: blitz contro occupazioni abusive. Tosi: "Fermiamo sempre quelli"

Controlli all'alba della Municipale per controllare le zone dove i residenti avevano segnalato via-vai di persone senza fissa dimora. In uno stabile abbandonato trovato un 23enne con bici rubata. Il sindaco: "Ridicole norme di immigrazione"

Dopo l'allarme degli scorsi mesi e il nuovo "sollecito" di poche ore fa, la polizia municipale è intervenuta per controllare l'occupazione abusiva di Forte Procolo, dove i residenti avevano segnalato via-vai di persone senza fissa dimora. Gli agenti, martedì mattina verso le 6, sono entrati nell'area e, pur individuando una decina di giacigli, non hanno trovato nessuna presenza. Il controllo si è poi spostato in zona Stadio dove, in uno stabile disabitato di via dello Sport, è stato fermato un cittadino tunisino di 23 anni che occupava abusivamente l'immobile. All'interno erano anche presenti sei rottami di bicicletta e una city-bike in ottimo stato, di dubbia provenienza. Accompagnato al Comando per verifiche sull'identità, il giovane è stato poi denunciato per i reati di ricettazione, invasione e occupazione abusiva. Successivamente rilasciato.

“Il sopralluogo di questa mattina segnala due problematiche – dichiara il sindaco Flavio Tosi - la prima è che immobili come Forte Procolo dovrebbero essere ceduti realmente dallo Stato agli enti locali prima che vadano in rovina, dato che se sfruttati e riutilizzati sarebbero preziosi per la comunità e potrebbero avere anche una resa economica, mentre adesso vengono utilizzati da sbandati e da soggetti che o rubano o sono causa di degrado e tensione sociale. La seconda problematica riguarda invece la ridicola normativa che in questo Paese regola l’entrata e l’uscita delle persone. Non è possibile che i soggetti trovati e allontanati siano sempre gli stessi, che i cittadini continuino a segnalare, il sindaco e la polizia municipale a intervenire e, come un cane che si morde la coda, tutte le volte ritornino uguali problematiche e stessi soggetti. Un ringraziamento particolare – sottolinea Tosi - va agli agenti che si prestano a questo tipo di servizio a favore di tutta la comunità”.

La Polizia municipale ricorda che chiunque abbia subito il furto di una city-bike di marca "Bottecchia" può ottenere maggiori informazioni scrivendo alla casella di posta elettronica specifica specificando gli estremi e le caratteristiche della bicicletta rubata, al fine di permettere agli ufficiali di polizia di verificare la compatibilità con l'oggetto ritrovato. Una volta individuato il proprietario sarà possibile procedere alla restituzione.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, Forte Procolo e Stadio: blitz contro occupazioni abusive. Tosi: "Fermiamo sempre quelli"

VeronaSera è in caricamento