menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dal web

Foto dal web

Verona, forcine per capelli nei parcometri di Verona: così si truffano di nuovo gli automobilisti

Scatta l'allarme in alcune zone della città per la manomissione delle colonnine. Il resto in monetine sarebbe trattenuto e raccolto successivamente da alcuni ingegnosi furfanti. Denuncia dall'Amt

“Se le inventano proprio tutte”. Quante volte sarà capitato di sentire una frase come questa, a fronte di nuovi furti e truffe, seppur ingegnose, ai danni di chicchessia. Il problema è che prima o poi, in quest’ultimo caso scoperto dall’azienda veronese Amt, tutti potrebbero rimetterci. E’ bene, dunque, stare attenti ai parcometri in città. Alcuni furfanti, utilizzando una semplice forcina per capelli, sarebbero in grado di manomettere gli apparecchi, trattenendo le monetine di resto. Le colonnine colpite sarebbero una cinquantina, finora, ma il numero è destinato a salire, stando ai dati dell’ultimo periodo. L’Azienda mobilità trasporti, messa sull’avviso da automobilisti inviperiti, avrebbe già provveduto ad accertare alcuni casi e a sporgere denuncia contro ignoti.

Sotto l’azione dei ladri soprattutto la zona dell’area del tribunale, quasi una beffa, ma anche a San Zeno e in piazza Pradaval. Come ricostruito dagli accertatoti di sosta e dalla polizia municipale, basterebbe inserire una forcina o una graffetta divaricata nella bocchetta dell’erogatore del resto in monetine. In questo modo il denaro viene “trattenuto” e raccolto successivamente. Basta togliere il pezzetto di ferro. Come spiega il presidente di Amt, Gemrano Zanella, sulle pagine de L’Arena,

“All'inizio le manomissioni erano sporadiche ma da un paio di mesi questa azione truffaldina si verifica con una frequenza molto elevata” … “Invitiamo chiunque riscontri problemi a chiamare il numero di emergenza indicato sulla colonnina”

Un problema non da poco, per gli automobilisti ma anche per Amt, che verrebbe raggiunta da diverse lamentele e cospicue richieste di rimborso. Al momento si starebbe dunque studiando un metodo per cogliere in flagranza i responsabili del furto, di concerto con le Forze dell’ordine presenti a Verona.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento