Cronaca Belfiore / via Zerpa

Fiat Panda recuperata nelle acque dell'Adige. Il proprietario è ritornato in Marocco da settimane

Le indagini dei carabinieri sul veicolo trovato venerdì nel letto del fiume, li hanno portati a scoprire che il giovane marocchino detentore del mezzo è rientrato da settimane nella sua terra d'origine

È ancora tutta da chiarire la vicenda riguardante la Fiat Panda trovata venerdì tra le località Zerpa e Desmontà, vicino a Belfiore, nel letto dell'Adige.

I carabinieri di San Bonifacio sono riusciti a risalire al proprietario, un giovane marocchino che sarebbe tornato nel suo paese qualche settimana fa dopo aver abitato per alcuni anni nella provincia di Treviso. Questi dettagli sono emersi grazie alle testimonianze di alcuni amici raccolte dalle forze dell'ordine. Un grosso sospiro di sollievo per gli inquirenti, si temeva infatti che il ritrovamento non fosse altro che il preludio di una nuova tragedia. Nonostante queste informazioni, restano ancora da chiarire alcuni lati della vicenda e i sommozzatori hanno proseguito in ogni caso le ricerche nella zona, per fugare ogni dubbio sulla presenza nelle vicinanze dell'auto di una persona deceduta.
Fino ad ora quindi, per i militari non c'è alcun campanello d'allarme: la ricerca nella banca dati dei loro terminali infatti non ha portato alla luce alcuna denuncia di scomparsa relativa al proprietario. Ciò che non si comprende è il motivo per il quale il ragazzo sia volato nella sua terra d'origine senza denunciare il furto del veicolo. Forse l'ha gettata lui nel fiume per liberarsene? Sono solo ipotesi. I carabinieri intanto attendono nuovi sviluppi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat Panda recuperata nelle acque dell'Adige. Il proprietario è ritornato in Marocco da settimane

VeronaSera è in caricamento