rotate-mobile
Cronaca Zai / Via Enrico Fermi

Verona, la fermano con altre "ragazze di strada" ma s'infuria: morsi e graffi contro gli agenti

Il servizio è avvenuto nella tarda serata di mercoledì nella zona di via Fermi a Verona, dove erano state fermate cinque giovani prostitute. Una 27enne non ci sta e si becca 4 denunce: è emerso che era senza permesso di soggiorno

Fermata con altre "colleghe" della strada si era imbufalita alle richieste degli agenti e si era scatenata su di loro con morsi e graffi. Tutto per scappare, ma l'unico risultato che ha ottenuto è stato quello di aggravare la sua situazione. Un motivo per fuggire dai controlli, però, quella donna ce l'aveva. Mercoledì sera, nel corso di un controllo per la prevenzione del fenomeno della prostituzione su strada, la polizia municipale di Verona ha così arrestato una donna di 27 anni di nazionalità nigeriana con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e violenza.

Il servizio è avvenuto nella tarda serata nella zona di via Fermi, zona industriale, dove erano state fermate cinque giovani donne, che offrivano prestazioni di sesso a pagamento su strada. Una di esse aveva rifiutato di seguire gli agenti al Comando per i controlli del caso, aggredendone due con graffi e morsi nel tentativo di allontanarsi. Dagli accertamenti è poi emerso che la donna era senza permesso di soggiorno ed è stata perciò denunciata anche per immigrazione irregolare. Comparsa giovedì mattina davanti all'autorità giudiziaria che ha convalidato l'arresto, la donna è stata rimessa in libertà a seguito della richiesta dei termini a difesa da parte del suo difensore. Processo dunque rinviato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, la fermano con altre "ragazze di strada" ma s'infuria: morsi e graffi contro gli agenti

VeronaSera è in caricamento