menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, erano quelli della "banda dei Rolex": derubarono armati il direttore dell'Euronics di Villafranca

Identificati e arrestati dalla polizia di Padova i professionisti che rapinarono l'incasso da 18mila euro, a ridosso del Natale 2013. Nei guai 4 persone, tra cui i due fratelli che colpirono nel Veronese

Furono due professionisti rapinatori a colpire. Nel corso della loro attività criminale si erano specializzati nei colpi per rubare gli orologi lussuosi “Rolex” ma non disdegnavano nemmeno gli assalti armati nei negozi. Ora sono stati arrestati dalla polizia di Padova, dopo le indagini che li vedono protagonisti di diverse razzie, in tuta la regione. Uno di loro era uno dei due malviventi campani, fratelli di 47 e 48 anni, a compiere la rapina con pistola ai danni del direttore dell’Euronics in via Postumia a Villafranca, a ridosso del Natale 2013. Il fatto risale all’orario di chiusura, quando, alle 20, l'uomo era stato aggredito da un rapinatore mentre si avviava verso casa. Un colpo fruttato 18mila euro anche se inizialmente ne erano stati stimati 15mila.

Secondo la testimonianza resa dalla vittima, in quel frangente era stato avvicinato da un furfante coperto da sciarpa e casco da motociclista che gli aveva puntato una pistola alla tempia tra via Quadrato e viale Postumia. Il direttore aveva appena chiuso la saracinesca e portava con se’ il borsello contenente l’incasso per depositarlo nella cassa continua della Banca Popolare di via Quadrato. La minaccia della pistola e i modi violenti del suo aggressore non gli hanno lasciato il tempo di far nulla se non consegnare il denaro e alcuni documenti. Subito dopo è avvenuta la fuga del malvivente, a bordo di un motorino condotto da un complice, anch’egli travisato con casco e foulard.

La loro fuga fu breve: ai due rapinatori i militari di Villafranca arrivarono tramite la segnalazione dei colleghi di Santa Maria Capua Vetere, che aveva indicato i fratelli, "trasferisti" della rapina, nella zona di Verona. Sono state le intercettazioni telefoniche, ancora una volta a garantire il buon esito delle indagini. Dopo l'aggressione al direttore dell'Euronics sono arrivate le conferme sulla presenza a Villafranca dei due criminali campani, pluripregiudicati e con una rapina di appena un mese prima alle spalle, e sono scattate le manette. La polizia di Padova è riuscita nelle scorse ore anche ad incastrare un terzo complice, di 35 anni. Insieme avrebbero derubato il titolare del negozio di orologi “Tempus” in via San Fermo a Padova. Lo avevano affiancato in auto, a bordo di uno scooter e gli avevano puntata addosso una pistola intimandogli di consegnare il Rolex da 45mila euro che aveva al polso. Le indagini degli investigatori patavini hanno permesso di ricostruire che il terzo complice era presenta durante la rapina a Villafranca assieme ad una quarta persona. Sono tutti in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento