menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, emergenza profughi: la città ancora la prima a dire Si. Arrivano in 50 tra il capoluogo e Zevio

I rifugiati che giungeranno in Veneto fanno parte del piano nazionale di distribuzione dei migranti predisposto a livello nazionale e arriveranno nel pomeriggio, verso le 17, all'aeroporto di Villafranca

Saranno almeno un centinaio i profughi in arrivo in Veneto dalla Sicilia. E sarà la provincia di Verona, ancora una volta la prima in tutta la regione, ad ospitarne una parte consistente. Dei 140 migranti previsti, infatti, 50 saranno suddivisi tra i centri di accoglienza di Verona e Zevio, mentre 25 andranno a Padova, 25 a Vicenza (hotel "Adele"), 15 in provincia di Belluno (alla scuola di Orzes) e altri 25, provenienti da Comiso, saranno ospitati in strutture della provincia di Treviso (negli edifici delle parrocchie di Ponzano).

I rifugiati che giungeranno in Veneto fanno parte del piano nazionale di distribuzione dei migranti predisposto a livello nazionale e arriveranno nel pomeriggio. Il gruppo, di cui al momento non si conosce la nazionalità, atterrerà alle 17 all'aeroporto di Verona e sarà suddiviso nelle tre province che hanno già dato disponibilità, sulla base delle indicazioni delle rispettive Prefetture. All'ostello della Gioventù in città staranno 19 persone, altre saranno destinate alla "Comunità dei giovani" e all'associazione "Aquiloni". Altre parrocchie e associazioni umanitarie si stanno già mobilitando. Come a Salizzole, dove l'associazione "Corte Zaccaria" ha ricevuto cinque profughi, o a Zevio che vedrà arrivare nelle stanze di "Betania Onlus" almeno dieci persone Probabilmente, come in passato, gli enti che accetteranno di ospitare i profughi avranno un rimborso di 30 euro più Iva al giorno. A persona. Con in più vitto, alloggio, assistenza per la lingua, asilo, abbigliamento, biancheria, igiene e gestione amministrativa dell’ospite. A quest’ultimo andrebbero anche 2,5 euro al giorno in contanti e 15 euro per la ricarica telefonica, all’arrivo.

Potrebbe interessarti: https://www.veronasera.it/cronaca/verona-emergenza-profughi-lampedusa-verona-prima-provincia-veneta-dire-si-accoglienza-21-gennaio-2014.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/veronasera

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento