menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, droghe chimiche tra i giovani: fermati un 19enne e una 17enne. Avevano Lsd e metanfetamine

Durante il controllo documenti hanno notato uno dei ragazzi che si è avvicinato alla balaustra ed ha gettato un involucro in mezzo all'erba. Lui è finito in carcere in attesa del processo, la sua amica affidata al padre

Il Comune qualche mese fa aveva richiesto "aiuto" da parte di tutte le Forze dell'ordine per "ripulire" la zona dei bastioni. Così pattuglie di carabinieri, polizia municipale, polizia di Stato e Finanza avevano attivato servizi antidroga e antidegrado. Da allora spacciatori e clienti hanno avuto vita anche più dura del solito. L'ultima operazione dei carabinieri di Verona lo testimonia. Durante un controllo a un gruppo di ragazzi, effettuato nei dintorni delle mura su circonvallazione Oriani, è finito in manette un 19enne e deferito in stato di libertà una 17enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, i militari dell’Arma, mentre chiedevano i documenti ai giovani, hanno notato uno dei ragazzi che, cercando di non essere notato, si è avvicinato alla balaustra ed ha gettato un involucro in mezzo all’erba, facendo finta che si trattasse di una cartaccia.

I carabinieri, tuttavia, non credendo alla spiegazione fornita dal giovane, hanno approfondito il controllo, effettuando una perquisizione personale che ha consentito di sequestrare al ragazzo, nato a Merano ma residente a Rovereto, 400 euro. A quel punto i carabinieri sono andati a recuperare l’involucro gettato, ormai certi che contenesse dello stupefacente. Tra l’erba è stato ritrovato infatti un sacchettino contenente metanfetamine, particolare tipo di psicotimolante chimico. Una volta portato in caserma, assieme alla ragazza minorenne che era in sua compagnia, i carabinieri li hanno perquisiti e la ragazzina è risultata in possesso di un bilancino di precisione e di alcuni francobolli di Lsd, una delle più potenti sostanze psichedeliche conosciute, tanto cara alla generazione degli hippy californiani degli anni '60 e '70.

Il ragazzo, con precedenti di polizia, è stato arrestato e, a seguito della convalida dell’arresto, condotto in carcere a Montorio, dove si trova in attesa della prossima udienza fissata per il 17 aprile. La 17enne, residente in provincia di Venezia, è stata deferita in stato di libertà e affidata al padre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento