Cronaca Villafranca di Verona

All'aeroporto di Verona con oltre un chilo di cocaina in valigia: arrestato corriere della droga

L'uomo, proveniente da Santo Domingo, aveva ricavato un doppio fondo nella sua valigia ma era apparso visibilmente nervoso durante i controlli. Essenziale anche l'intervento dell'unità cinofila

Continuano i casi di traffico di droga nella provincia di Verona. Sembra infatti che l'aeroporto Catullo di Villafranca resti uno dei favoriti dai trafficanti di stupefacenti per cercare di far entrare la merce illegale nel nostro paese. Fortunatamente le autorità scaligere restano sempre in allerta e non si contano ormai i casi di individui arrestati grazie all'operato della Finanza veronese. Questa volta a finire in manette è stato un trafficante dominicano che cercava di superare i controlli con oltre un chilo di cocaina.

DA SANTO DOMINGO - Il 46enne aveva nascosto un chilo e 300 grammi di cocaina nel proprio trolley, in maniera simile a quanto tentato un po' di tempo fa da un altro trafficante, ed è stato arrestato dalla guardia di finanza di Verona durante i controlli compiuti mentre il volo Santo Domingo-Roma sul quale si trovava era in scalo tecnico all'aeroporto "Catullo". Ad allertare i militari delle fiamme gialle è stato l'atteggiamento nervoso dello straniero, oltre all'agitazione del cane antidroga Saca che continuava a puntare bagaglio dell'uomo. Nella valigia era stato ricavato un doppio fondo nel quale era nascosto il carico di droga rivestito da un imballaggio in plastica dal forte odore di silicone, in grado di depistare eventuali controlli. Sul mercato della droga la cocaina avrebbe fruttato circa 500.000 euro. Per il pericoloso trasporto il "corriere" dominicano avrebbe ricevuto circa 7.000 euro. L'uomo è stato arrestato e portato nella casa circondariale di Montorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'aeroporto di Verona con oltre un chilo di cocaina in valigia: arrestato corriere della droga

VeronaSera è in caricamento