Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, e dopo la bufera restano "Patti e Flavio": "Siamo due timidoni. Tutto nato con bacio rubato"

Il sindaco di Verona e la senatrice leghista a "Un giorno da pecora" raccontano la loro relazione: Lei: "Viviamo insieme a Verona. Ha attimi di grande dolcezza". Lui: "Io non sono romantico per niente"

Una storia d'amore raccontata in diretta, su Radio2, dai due protagonisti, uno dei quali è stato travolto direattamente dagli eventi delle ultime ore. Flavio Tosi e Patrizia Bisinella. Il sindaco di Verona, appena "dimesso" dalla Lega, e la sua "nuova" compagna, la senatrice leghista del Carroccio che mercoledì si sono "incontrati" telefonicamente a “Un Giorno da Pecora”, il programma di Radio2 condotto da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro. Delusioni a parte, i due hanno risposto alle domande dei conduttori sulla loro vita sentimentale. Per la prima volta, la senatrice Bisinella, ospite in studio, ha raccontato la sua storia d'amore con il sindaco Tosi: "stiamo insieme da quasi un anno. Abbiamo fatto la prima uscita pubblica il 20 giugno scorso, ma stiamo insieme da circa un mese prima”.

Come vi siete fidanzati? “Ci siamo parlati e ci siam detti che il sentimento che provavamo era cambiato ed era diventato qualcosa di più”.

Chi è che ha fatto il primo passo? “Siamo due timidoni imbranati, io gli ho fatto capire che se lui avesse sorriso di più e mi fosse venuto più vicino, non gli sarebbe andata male. Ed è scattato un bacio rubato”.

Un bacio rubato? “Ci siamo avvicinati e ci siamo baciati”.

Le vostre prime immagini insieme, al mare, apparvero su Oggi. “Si, siamo stati paparazzati, se fosse stato un servizio che avevamo deciso mi sarei presentata meglio. E anche lui, con quel costumino...”

Tosi è romantico? “In privato ha dei momenti di grande dolcezza, ma non è di molte parole. I regali? Fa dei piccoli pensieri”.

Non è parso molto d'accordo, però, Tosi, che è intervenuto in trasmissione proprio in quel momento. “Non sono romantico per niente”, ha esordito il sindaco di Verona.

Come chiama la sua compagna in privato? “Patti, non Bisi come la chiama qualcuno”.

Cosa ne pensa la senatrice del look del suo compagno? “Flavio è un uomo di sostanza, tende a vestirsi a caso. E io faccio una fatica a fargli cambiare giacche, dovrebbe abbinare meglio i colori”.

Lei però ha mai provato a preparargli i vestiti la sera prima? “Ci provo, ma spesso li ritrovo allo stesso posto, oppure vedo Flavio che se li mette ma che storce il naso”.

"Caro sindaco - lo incalzano i conduttori - la senatrice Bisinella non ama molto le sue giacche, in particolare quelle a scacchi e quella senape, che nasconde nel fondo dell'armadio”. “Si, quella senape è una giacca molto discussa, stasera la andrò a cercare”.

Quindi vivete insieme? “Si, a Verona”.

Chi tiene il telecomando? “Io - ha risposto la senatrice -, però sto poco a casa, lui pure, per cui quando ci siamo entrambi, cerchiamo di vedere un film che piaccia a tutti e due”.

Chi comanda in casa? “Se c'è da riparare un rubinetto, un lavoro di falegnameria o sull'impianto elettrico li faccio io. Stirare, lavare e tutto il resto, i lavori 'da donne', spettano a Patrizia”. E la sua compagna ha confermato divertita: “lui la lavatrice non sa nemmeno dove sia!”.

Secondo la senatrice, Tosi non dovrebbe fare una foto a petto nudo come quella di Salvini per rendersi più simpatico: “non gli verrebbe mai in mente ed inoltre lui è bello così com'è, genuino”.

Chi è il più geloso dei due? “Io – ha risposto la Bisinella -, non controllo il telefonino ma quando si tiene ad una persona è normale. Flavio piace alle donne, è un bel ragazzo”.

Secondo lei, è più bello Tosi di Salvini? “A me piace più Flavio”.

L'INTERVISTA BISINELLA-TOSI SU RADIO 2 (VIDEO)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, e dopo la bufera restano "Patti e Flavio": "Siamo due timidoni. Tutto nato con bacio rubato"

VeronaSera è in caricamento