Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Verona, documenti falsi presentati ai poliziotti di pattuglia: due stranieri finiscono ancora nei guai

Agli arresti un 32enne nigeriano su cui già pendevano un provvedimento di espulsione, un rigetto di permesso di soggiorno e numerosi precedenti. Fermato anche un moldavo con carta d'identità "da sequestrare". Per entrambi è stato chiesta l'espulsione

Ancora documenti falsi, ancora stranieri nei guai, a Verona. Durante una serie di controlli della polizia, martedì mattina e in diverse zone della città, un 32enne cittadino nigeriano è stato sottoposto a fermo di identificazione poiché sprovvisto del regolare permesso di soggiorno.

Condotto in questura, nel corso degli accertamenti è risultato essere destinatario di un provvedimento di espulsione, di un rigetto di permesso di soggiorno nonché di numerosi precedenti, motivo per il quale gli agenti hanno deciso di approfondire i controlli sull’unico documento presentato dal nigeriano. Si è così scoperto che il codice "Icao" riportato sul passaporto non corrispondeva a quello corretto ed inoltre non era presente alcun timbro delle autorità nigeriane. Alla luce di quanto accertato, il 32enne è stato tratto in arresto per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Condotto mercoledì mattina davanti al giudice della direttissima, gli è stata comminata la pena di otto mesi di reclusione. La pena è stata sospesa.

Sempre nelle scorse ore è stato convalidato l’arresto di un 42enne, cittadino moldavo, fermato dalla polizia stradale nella giornata di martedì a bordo di una vecchia Ford Mondeo lungo la A4 Brescia Padova. L’uomo era stato trovato in possesso di una carta di identità apparentemente rilasciata dalle autorità della Romania  ma che agli occhi degli agenti è subito risultata molto sospetta, come poi confermato anche dagli accertamenti in banca dati. Infatti il documento è risultato essere “Ricercato” in quanto “oggetto da sequestrare”, come da provvedimento emesso dalla polizia del Paese straniero ormai tre anni fa.

Alla luce di quanto accertato l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di possesso di documenti falsi ed ora è ora è stato avviato alle procedure per l’allontanamento dal territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, documenti falsi presentati ai poliziotti di pattuglia: due stranieri finiscono ancora nei guai

VeronaSera è in caricamento