Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, distrae il ragazzo alla fermata del bus in centro e lo fa cadere per rubargli il portafoglio

Dopo aver attaccato bottone chiedendogli una sigaretta, ha posato a terra la sua busta di plastica con del cibo da asporto, e con una scusa gli ha sollevato un piede mentre con la mano gli ha sfilato il borsello contenete mille euro

Nella serata di venerdì i poliziotti della squadra Volanti sono intervenuti per il furto di un portafoglio avvenuto in centro, riuscendo a bloccare la fuga del responsabile. Erano da poco passate le 22 quando la Sala operativa del 113 aveva ricevuto la chiamata di soccorso da parte un giovane cittadino rumeno derubato del proprio portafoglio.

Il ragazzo stava aspettando il pullman davanti alla scalinata della Gran Guardia quando è stato avvicinato da un marocchino di mezza età il quale, dopo aver attaccato bottone chiedendogli una sigaretta, è passato a mettere in atto il suo stratagemma. Posata a terra la sua busta di plastica con del cibo da asporto, posizionata dietro alla "preda", con la scusa di fargli i complimenti per le belle scarpe da ginnastica, con una mano gli ha sollevato un piede mentre con l’altra gli ha sfilato il portafoglio, facendolo così cadere nella busta. Accortosi della manovra e della mancanza del portafoglio, il ragazzo ha chiamato la polizia mentre il ladruncolo si era allontanato frettolosamente.

Immediato l’intervento degli agenti che, arrivati sul posto, sono riusciti a notare il marocchino mentre cercava di disfarsi del bottino nascondendolo sotto un motorino parcheggiato per poi bloccarlo prima che si dileguasse verso via Roma. Recuperato il portafoglio nascosto, contenente quasi mille euro in contanti, i poliziotti hanno tratto in arresto il marocchino, 32 anni, per il reato di furto con destrezza. Nel giudizio per direttissima di venerdì mattina, nei confronti dell’uomo è stata disposta la misura degli arresti domiciliari in attesa del processo.

RISSA IN PIAZZA, NESSUNO IN CARCERE - Per quanto riguarda i 13 arrestati della rissa in piazza Simoni, il giudice ha convalidato tutti gli arresti e ha disposto nei confronti di otto di loro (sette mediorentali e un rumeno) la misura dell’obbligo di presentazione settimanale in questura. Per gli altri due rumeni è stato previsto il divieto di dimora nel comune di Verona mentre per gli ultimi tre mediorientali, visto l’attuale ricovero in ospedale, non è stata applicata alcuna misura cautelare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, distrae il ragazzo alla fermata del bus in centro e lo fa cadere per rubargli il portafoglio

VeronaSera è in caricamento