menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto web)

(Foto web)

Verona, diramato lo stato di attenzione per nevicate in pianura. In Lessinia è già tutto bianco

Si tratterà di precipitazioni sparse con nevicate fino a quote basse (200-400 metri). A tratti possibilità di neve mista a pioggia o neve localmente anche su alcune zone della pianura interna. A Malga San Giorgio si sorride

Come già annunciato, si fanno sempre più possibili nevicate, anche a bassa quota. In riferimento alla situazione meteorologica attesa, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto ha dichiarato lo stato di “attenzione” per nevicate dalle ore 15 mercoledì 29 gennaio fino alle ore 16 di giovedì 30 gennaio.

PREVISIONI - Le previsioni annunciano dal tardo pomeriggio-serata di mercoledì precipitazioni nevose fino a quote basse e localmente anche in pianura. Si tratterà di precipitazioni sparse con nevicate fino a quote basse (200-400 metri); a tratti possibilità di neve mista a pioggia o neve localmente anche su alcune zone della pianura interna. Sarà possibile la formazione di ghiaccio, quindi la guardia deve restare alta per automobilisti, motociclisti e ciclisti.

MALTEMPO - Nelle zone in cui non è prevista neve, tuttavia, è previsto maltempo e fino a domenica: dal pomeriggio di mercoledì tutta la regione è "sorvegliata speciale" dall'Arpav. In riferimento a queste previsioni, il Centro funzionale, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema regionale di Protezione civile, ha decretato dalle ore 14 di giovedì 30 gennaio, alle 14 di sabato 1 febbraio lo stato di allarme per rischio idrogeologico sui bacini Vene-E (Basso Brenta – Bacchiglione – province di Padova, Vicenza, Verona, Venezia e Treviso) Vene-F (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna – province di Venezia, Treviso, Padova) Vene-G (Livenza, Lemene e Tagliamento – province di Venezia e Treviso). Diramato anche lo stato di preallarme su Vene-A (Alto Piave – provincia di Belluno) Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione – province di Vicenza, Belluno e Treviso) Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini – province di Verona e Vicenza) lo stato di attenzione su Vene-D (Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige – prov. di Ro, Vr, Pd e Ve).

Previsto anche il rischio idraulico per cui è stato necessario avviare lo stato di allarme su Vene-E (Basso Brenta – Bacchiglione – province di Pd, Vi, Vr, Ve e Tv) Vene-F (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna – province di Ve, Tv, Pd) lo stato di preallarme su Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione – province di Vicenza, Belluno e Treviso) Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini – province di Verona e Vicenza) Vene-D (Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige – prov. di Ro, Vr, Pd e Ve) Vene-G (Livenza, Lemene e Tagliamento – province di Venezia e Treviso) e infine lo stato di attenzione su Vene-A (Alto Piave – provincia di Belluno).

IN MONTAGNA - In Lessinia, intanto, gennaio si conferma come periodo più “felice” per le nevicate. I fiocchi sono scesi abbondanti nelle ultime ore, a partire dai 400 metri. Mezzi spazzaneve già in funzione dalle prime luci dell’alba. Pochi i disagi, quindi, nei paesi della cintura montuosa. Solo a Vestenanova le imbiancate delle scorse ore hanno prodotto la chiusura delle scuole materne, elementari e medie. A Selva di Progno, nel cui territorio esistono le frazioni a quote più elevate della provincia veronese, in località Corbellari è caduto un albero ma gli operai del Comune si sono attivati subito e in poco tempo la strada era libera. Come spiega l’Arena, la neve “stampa” un sorriso sui gestori degli impianti di risalita e di sport invernali. A Malga San Giorgio, dove tutto è aperto, questa settimana si è acceso l’interruttore della pista illuminata. Gli sciatori potranno provare l’ebbrezza di sciare anche dalle 19e30 alle 23, a 15 euro. Due giorni alla settimana, per ora: il martedì della serata a tema e il giovedì, giornata dedicata agli sconti per universitari.

Maltempo su tutto il Veneto sino a domenica: i bollettini dell’Arpav delle ore 14 di oggi segnalano situazioni di criticità anche elevata nei prossimi giorni in alcune aree del territorio regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento