Cronaca Bussolengo / Via Roma

Verona, dichiara 4 euro ma possiede 201 milioni: "la maxi-evasione non esiste". Assolto Montresor

Clamorosa sentenza che proscioglie con formula piena "Lolo", l'imprenditore 70enne di Bussolengo che al Fisco aveva presentato dichiarazioni dei redditi irrisorie. Lui ha i soldi all'estero, terreni e anche hotel

“Il fatto non sussiste”. Si chiude con questa motivazione il processo a carico di Giovanni “Lolo” Montresor, imprenditore 70enne di Bussolengo finito sulle pagine di tutti i quotidiani, locali e nazionali, dopo l’accusa di maxi-evasione fiscale per decine di milioni di euro. Le sue dichiarazioni al Fisco del 2009 e del 2010 riportavano redditi di 4 e 5 euro anche se in realtà è stato appurato che possiede patrimoni per almeno 201 milioni. Secondo il giudice era tutto regolare. Un assoluzione, dunque, con “formula piena”, come si dice, che ha rigettato la richiesta di condanna a sei anni di reclusione avanzata dal pm nella precedente udienza. Soldi portati all’estero e possidente anche di grandi hotel. Lui si diceva sicuro che il processo sarebbe finito nel migliore dei modi. Ed evidentemente aveva ragione. Ora punta al dissequestro di tutti i suoi beni. Secondo la ricostruzione dell’accusa “Lolo” Montresor aveva compilato un modello unico iniquo rispetto al grande patrimonio che aveva a disposizione, evadendo Irpef, Iva e Ires in almeno otto casi e per quasi 30 milioni di euro dal 2005 al 2010. Era finito sotto processo dopo il sequestro delle oltre 2mila quote al fondo “Copernico” che secondo la guardia di finanza conteneva 52 milioni e 400mila euro. L’imprenditore veronese avrebbe incassato anche 65 milioni di euro grazie alla vendita di un terreno a Eraclea, sul litorale veneziano, come aveva spiegato il Corriere Veneto

commerciante di bovini e imprenditore nel settore immobiliare, in base alla ricostruzione del pm avrebbe vantato invece disponibilità finanziarie all'estero (nella fattispecie, riconducibili a una società con sede in Lussemburgo) fino a 201 milioni di euro all'anno, ma forse l'intento di mettere in cassa ulteriori milioni dalla vendita di 180 ettari di terreno, passato da agricolo a edificabile con un aumento di valore di 22 milioni, li avrebbe fatti «riemergere», mettendo sulla sua strada la Guardia di Finanza. Fatti due conti, «Lolo» rischia adesso la condanna per circa 60 milioni di euro tra imposte non versate e sanzioni: «D'altronde - ha puntato il dito il pm durante la sua requisitoria - è certo il dolo dell'imputato nel mancato pagamento delle imposte dovute».

La difesa di "Lolo" aveva giurato battaglia e ha colpito nel segno, convincendo il giudice. Le motivazioni della sentenza si avranno solo tra qualche settimana ma a sancira l'innocenza dell'imprenditore avrebbe giocato la linea secondo cui non era tenuto a segnalare al Fisco i suoi capitali all'estero tramite il modulo "Rw". Sarebbe diventato un obbligo solo nel 2013, in Italia. La dichiarazione Irpef non sarebbe stata "infedele", quindi, perchè il documento era finalizzato solo al monitoraggio di investimenti e attività di natura finanziaria e non riguardante la "liquidazione" di un'imposta da versare. 

Verona, dichiara al Fisco 4 euro all'anno ma ha un patrimonio di 201 milioni
PATRIMONIO - In tutti questi anni Montresor aveva accumulato un patrimonio immenso, addirittura inimmaginabile se si tiene conto, soprattutto, delle ultime tre dichiarazioni fiscali presentate, nelle quali veniva indicato, in media, un reddito annuo di 4 euro. Il tribunale di Verona pertanto, accogliendo le proposte della procura scaligera, ha disposto il sequestro di tutti i beni dell'uomo e del suo nucleo familiare: 9 società, oltre 2 milioni e 350mila metri quadri di terreni nelle province di Verona, Gorizia, Belluno e Brescia, 18 unità immobiliari e 7 autoveicoli, per un valore complessivo stimabile in circa 300 milioni di euro. Adesso, il settantenne dovrà dimostrare la legittima provenienza del suo patrimonio. Se non riuscirà a farlo, tutti i beni oggi sottoposti a sequestro potranno essere confiscati e acquisiti da parte dello Stato.

Potrebbe interessarti: https://www.veronasera.it/cronaca/verona-evasione-fiscale-dichiara-quattro-euro-patrimonio-trecento-milioni-denunciato-veronese-7-novembre-2013.htmlpopo
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/veronasera

LE CONFESSIONI DI "LOLO" MONTRESOR

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, dichiara 4 euro ma possiede 201 milioni: "la maxi-evasione non esiste". Assolto Montresor

VeronaSera è in caricamento