Cronaca Bardolino / Via Costabella

Verona, decide di farla finita ingoiando quantità killer di farmaci: 39enne è salvata in extremis

Provvidenziale intervento dei carabinieri di Bardolino che nella notte rintracciano e portano in salvo una ragazza che si era chiusa in auto dopo aver ingerito un intero flacone di pillole. Era stata lasciata dal suo compagno

Un'altra medaglia ideale da appuntare ai carabinieri veronesi. In particolare agli uomini comandati dal capitano Francesco Milardi della Compagnia di Peschiera. Il tempestivo intervento dei militari è stato infatti determinante per trarre in salvo una donna 39enne della provincia di Modena che, dopo aver vagato tutta la notte di martedì, aveva parcheggiato la sua auto sul lido di Cisano a Bardolino e con la vista sullo specchio acqueo ha ingerito un intero flacone di psicofarmaci.

I militari vedendola adagiata sui sedili priva di sensi l’hanno immediatamente accompagnata al Pronto soccorso della clinica ospedaliera "Pederzoli" di Peschiera del Garda, dove il pronto intervento dei sanitari le ha salvato la vita. Il gesto estremo sarebbe stato determinato da una crisi sentimentale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, decide di farla finita ingoiando quantità killer di farmaci: 39enne è salvata in extremis

VeronaSera è in caricamento