Verona, "datemi i miei soldi: si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco. Salvato dopo un'ora

Gesto disperato di un uomo di origine romena davanti agli uffici della Provincia di Verona. I passanti terrorizzati chiamano 113 e ambulanze. Georg è finito all'ospedale per una perizia psichiatrica. Miozzi: "Mi occuperò della faccenda"

Ci aveva provato quattro giorni prima nella sede dell’Inps. Si era cosparso di benzina e minacciava di darsi fuoco. Un gesto disperato e plateale per chiedere alla pubblica amministrazione di “dargli ascolto”. La stessa scena si è presentata davanti agli operatori del 118 e alla polizia nel parcheggio vicino agli uffici della Direzione provinciale del Lavoro, in via delle Franceschine. Alla vista dell’uomo e del terribile gesto che stava per compiere, alcuni passanti hanno allertato i soccorsi. Il suo intento è stato scoraggiato dopo un’operazione di convincimento durata quasi un’ora. Ala fine dell’intervento, lui, Georg, è stato accompagnato in ospedale per controlli psichiatrici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo i dettagli emersi dalla polizia, sembra che sia da tempo creditore di una somma di denaro dall’Inps. Il presidente della Provincia, Giovanni Miozzi, venuto a sapere dell’accaduto, ha ammesso di voler aiutare il poveretto a risolvere la faccenda. Come spiegano i quotidiani locali, nei prossimi giorni potrebbe esserci un incontro tra i due.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento