menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Si chiamava Daniele Valvason il motociclista morto a San Martino Buon Albergo

Lavorava come chef all'Osteria da Ugo in centro a Verona. Lo scontro è avvenuto ad un incrocio con una Fiat Seicento guidata da un 84enne

Si chiamava Daniele Valvason, 58 anni e residente a Monteforte, il centauro deceduto ieri mattina poco prima delle 9 in seguito ad un incidente stradale, avvenuto all'incrocio tra via Beccaria e via del Lavoro a San Martino Buon Albergo. 

Valvason procedeva a bordo della sua Kawasaki 600 verso l'Osteria da Ugo, che si trova in vicolo dietro Sant'Andrea in centro a Verona, dove lavorava come chef, quando la Seicento guidata da un 84enne in senso opposto ha svoltato a sinistra verso via Beccaria, occupando la corsia di marcia della moto nonostante la doppia striscia. La violenza dell'impatto è stata tale che l'auto ha iniziato a girare su se stessa, mentre Valvason è stato sbalzato sei metri più in là, perdendo anche il casco. Il contatto con l'asfalto ha provocato gravissimi traumi che hanno provocato la morte del 58enne in pochi attimi. 

Sul posto sono intervenuti i vigili di San Martino e la polizia stradale, che stanno ancora lavorando sui dettagli della dinamica dell'incidente, oltre al personale del 118 che nulla ha potuto fare per il motociclista. Sotto shock l'anziano alla guida, che ha rifiutato però di recarsi in ospedale come gli era stato consigliato dai soccorritori ed ha preferito farsi accompagnare a casa dai parenti giunti sul posto

"Daniele era sempre puntualissimo: se tardava qualche minuto, si premurava sempre di avvisare con un messaggio, quindi quando ho visto che non arrivava, mi sono preoccupato molto - afferma il titolare dell'Osteria da Ugo, Ezio Martel, al quotidiano L'Arena - Ho chiamato i vari ospedali di città e provincia, da Borgo Trento a San Bonifacio: al pronto soccorso non era entrato e così ho iniziato a temere che fosse successo qualcosa di grave e mi sono precipitato a Monteforte, dove abitava. Prima di fare in tempo ad arrivare, mi hanno chiamato per darmi la terribile notizia: siamo tutti sconvolti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento