Cronaca Sona / Via Bussolengo

Verona, "dammi soldi o faccio vedere le tue foto hard": ricatto alla casalinga finisce con le manette

Si erano conosciuti quattro mesi fa su internet e dal quel momento avevano iniziato una conoscenza via via diventata sempre più confidenziale a tal punto da scambiarsi reciprocamente immagini in pose erotiche

Si erano conosciuti quattro mesi fa su internet e dal quel momento avevano iniziato una conoscenza via via diventata sempre più confidenziale a tal punto da scambiarsi reciprocamente foto in pose erotiche. Tuttavia, quando nel mese di maggio la donna decise di troncare quella sorta di “amicizia”, si vide minacciata da quell’uomo che le aveva imposto che, se proprio era decisa a finirla lì, avrebbe dovuto pagargli una somma in denaro. In caso contrario le sue foto a sfondo erotico sarebbero state divulgate. Protagonisti della vicenda, una casalinga veronese di Villafranca di 40 anni e un operaio 45enne di origine senegalese, residente a Sant'Ambrogio di Valpolicella e impiegato in una ditta di lavorazione marmi. Si erano conosciuti online e si erano visti anche un paio di volte, ne era nata una simpatia che poi, però, non era sfociata in nulla se non con quelle foto piccanti. Alcuni giorni fa la donna, incalzata sempre di più dall’uomo, non ha visto altra soluzione che rivolgersi ai carabinieri.

Risale così alla mattinata di domenica l’operazione dei militari di Sommacampagna che, con il supporto dei colleghi di Villafranca, al termine di un incontro concordato tra l’uomo e la donna, negli spazi del centro commerciale "La grande mela" a Lugagnano di Sona, hanno arrestato il primo in flagranza, mentre si impossessava della busta appena consegnata contente il denaro, 250 euro. A quel punto i carabinieri in borghese l'hanno fermato e trasferito in caserma in stato d'arresto. L'uomo è comparso davanti al giudice per la direttissima e per lui è stato rinviato il processo. In aula ha confessato tutto e si è scusato per il suo comportamento con la donna. È stato liberato, tornerà in aula, probabilmente per patteggiare, fra alcuni giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, "dammi soldi o faccio vedere le tue foto hard": ricatto alla casalinga finisce con le manette

VeronaSera è in caricamento