Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Verona, da Innsbruck con mazzetta di 3mila euro falsi. Acciuffati due 20enni

Copppia di giovani austriaci arrestati dopo aver ingaggiato un inseguimento sulle banchine della stazione di Porta Nuova. Addosso nascondono banconote da 100 e 50 euro palesemente fasulle. Denunciati e rimessi in libertà

Erano giunti in Italia con una mazzetta di banconote false. Non propriamente "delinquenti sicuri di se' " i due ventenni austriaci, dato che, alla vista dei agenti della polizia ferroviaria in stazione a Porta Nuova, se la sono dati a gambe in fretta e furia, facendo scattare l'inseguimento. E' accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì, verso l'una: i funzionari della Polfer, durante i controlli sul treno in partenza per Monaco, avevano notato la presenza e l'immediata fuga dei due ragazzi. L'inseguimento è durato ben poco. Nello spazio di qualche pensilina sono stati acciuffati, poi interrogati e perquisiti in ufficio. Dagli accertamenti sono così emersi circa 3mila euro, suddivisi in banconote da 100 e 50, tutte false. Subito dalla prima analisi, i poliziotti hanno evidenziato il medesimo numero seriale e, in alcuni casi, hanno rilevato la mancanza dei classici elementi anti-contraffazione.

I due giovani, residenti a Innsbruck, incensurati, nella stessa giornata sono stati accompagnati davanti al giudice per rispondere, in concorso, del reato di falsificazione e introduzione di moneta falsa nello Stato, e per il quale hanno ricevuto la condanna di un anno e sei mesi e 40 euro di multa con il beneficio della sospensione condizionale della pena. Sono stati dunque rimessi in libertà.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, da Innsbruck con mazzetta di 3mila euro falsi. Acciuffati due 20enni

VeronaSera è in caricamento