Verona, crea un falso profilo su Facebook per conoscere le ragazze: finisce dal giudice e multato

Un 19enne di Isola della Scala finisce nei guai per l'utilizzo "improprio" del popolare social network: si era spacciato per una sua ex compagna di scuola e aveva cominciato a chiedere "amicizie" a quelle che gli piacevano

Finito nei guai per aver creato un account su Facebook sotto falso nome con l’obbiettivo di conoscere nuove ragazze online. Il problema è che il 19enne di Isola della Scala, diplomatosi da poco e proveniente da una famiglia benestante, si è spacciato per una sua ex compagna di classe sua compaesana nonché figlia di un noto esponente politico locale. L’avrebbe scelta tra le sue altre conoscenze perché proprio lei aveva un bel po’ di amiche carine. Così si è messo all’opera e ha creato il profilo sul social network arrivando in breve tempo a far cadere “nel tranello” almeno 33 ragazze. Poi, man mano che aumentavano i “Mi piace” e gli “amici” su Facebook, sono cominciati i guai. Una ragazza in particolare, quella che il 19enne voleva corteggiare di più, aveva contattato la vera compagna di scuola per chiederle spiegazioni sulle continue “richieste di amicizia”. E i sospetti dell di quest’ultima si sono fatti talmente importanti che si è rivolta alla polizia, denunciando il furto di “identità online”. Non ci è voluto molto, poi, per risalire al ragazzo veronese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto riportano i quotidiani locali, il giovane è stato accusato di sostituzione di persona facendo in modo di indurre in errore molti utenti. Il giovane si è dovuto presentare davanti al giudice: ha patteggiato 16 giorni di reclusione, convertiti poi in 4mila euro di multa. Scusandosi con la sua ex compagna, le ha poi offerto un risarcimento che è stato rifiutato con l’invito di fare un’offerta alla parrocchia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento