menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, moto e scooter fracassoni: non si fermano le multe

Diventa un appuntamento ricorrente quello tra polizia municipale e conducenti di motocicli: 18 controlli e sei violazioni in una sera. Sequestrata una moto con targa inclinata

Sta diventando un appuntamento ricorrente, da quando il Comune ne ha disposto il via libera. Nell’ambito dei controlli effettuati venerdì sera dagli agenti della polizia municipale e dai tecnici del settore Ambiente contro scooter e moto rumorosi, su 18 veicoli complessivamente controllati sono state accertate sei violazioni: due per la rumorosità eccessiva e quattro per altri aspetti della circolazione, queste ultime a carico dello stesso veicolo. I controlli sono stati effettuati con il fonometro, lo strumento che misura l’effettiva intensità del rumore prodotto dal veicolo verificando se rientra nei limiti di legge.

Un motoveicolo Aprilia modello Rs4 e un ciclomotore Honda, sono risultati con emissioni acustiche fuori norma e per questo i conducenti, due minorenni, sono stati multati. Sanzionato anche un motociclista alla guida di una Ducati 998: il conducente, 29enne veronese, era senza i documenti di circolazione e aveva la targa inclinata. La moto è stata perciò sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi e comunque fino all’avvenuto corretto riposizionamento.

IL REGOLAMENTO - Secondo l’articolo 155 del Codice della Strada i conducenti dei veicoli sono obbligati ad evitare rumori molesti e a mantenere efficiente il dispositivo silenziatore, che non deve essere alterato. Il valore massimo ammissibile del rumore prodotto dal silenziatore per i nuovi veicoli è riportato sul documento di circolazione dei veicoli. Per i veicoli di vecchia immatricolazione, ove non sia riportato il valore massimo consentito, il rumore emesso non deve superare i limiti massimi fissati, differenziati a seconda del tipo di veicolo e di motore (due o quattro tempi). I controlli della polizia municipale continueranno anche nelle prossime settimane. I proprietari di motocicli ed in particolar modo di ciclomotori rumorosi, quindi fuori norma, sono quindi invitati a mettersi in regola.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento