Cronaca Via Valpolicella

Verona, allunga mani su seno e glutei di due 16enni sul bus: 46enne in carcere

Denunciato dalle ragazzine dopo la violenza sessuale subita sul bus a Parona. Su di lui molte altre precedenti denunce per molestie e comportamenti equivoci a danni di signore e infermiere dell'ospedale di Borgo Trento

Impulso irrefrenabile di toccare seni e sedere alle ragazzine sull'autobus. Per lui, Radu Smarandescu, romeno di 46 anni, deve essere sembrato normale poter indugiare sulle forme di due 16enni. Per loro è stato un'incubo essere al "centro delle attenzioni" di quello sconosciuto. E infatti non hanno trovato il coraggio di presentarsi in Tribunale per testimoniare cosa avevano subito. Lo trovavano spesso sul mezzo in Valpolicella. Tra novembre 2012 e gennaio 2013 i palpeggianti si erano fatti sempre più frequenti, tanto da far intervenire i carabinieri di Parona. Accusato di violenza sessuale su minore, il giudice Sandro Sperandio lo ha condannato ad un anno e sei mesi di carcere, che dove scontare interamente in carcere. Non ha potuto infatti beneficiare della sospensione della pena alla luce dei preedenti "specifici" che l'uomo portava "in dote".

A suo carico, come spiegano i quotidiani locali, c'è infatti un'altra pesante accusa di violenza: quella che sarebbe stata compiuta ai danni di una signora, all'ospedale di Borgo Trento. Si era ritrovata con lui, da sola, in ascensore. L'avrebbe palpeggiata e cercata di baciare. E quando si sono aperte le porte la donna non ci ha pensato due volte ed è corsa a denunciarlo. E' in buona compagnia: la sua denuncia è andata ad aggiungersi alla segnalazione di due infermiere davanti al quale il 46enne si era denudato. Una volta l'avevano anche beccato a bivaccare nei sotterranei chiudi al pubblico dell'ospedale. Circa le due ragazze molestate, invece, i carabinieri sono dovuti risalire alla sua identità attraverso alcune indagini, prima di arrestarlo. La denuncia era arrivata alcuni mesi dopo i fatti contestati. Al momento dell'identificazione le 16enni non hanno avuto dubbi: "E' lui" avrebbero confessato ai carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, allunga mani su seno e glutei di due 16enni sul bus: 46enne in carcere

VeronaSera è in caricamento