Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Borgo Trento / Via Isonzo

Verona, da sue rivelazioni le condanne a Giacino e moglie: va a processo. "Un reato che non era in vigore"

L'imprenditore legnaghese Leardini deve difendersi dall'accusa di nuova concussione per due fatture versate ad Alessandra Lodi. Potrebbe esserci un colpo di scena: i suoi accusati potrebbero essere chiamati a testimoniare a sua difesa

L'imprenditore Alessandro Leardini (foto web)

Le sue rivelazioni su presunte tangenti versate sono risultate decisive per arrivare alla condanna dell’ex vicesindaco Vito Giacino e della moglie Alessandra Lodi. Ora l’imprenditore edile della Bassa, Alessandro Leardini, è anche imputato nel processo che comincerà a febbraio 2015. L’accusatore, insomma, viene accusato. A Leardini in particolare viene contestato il reato di “nuova “ concussione per le due fatture pagate da due società riconducibili a lui e che ammontano, in totale, a 20mila euro (11mila e 500 l’una, 8mila 500 l’altra). Entrambe saldate all’avvocato Lodi. Sarebbero parte di quelle consulenze mascherate come “mazzette” e che ha fatto finire nei guai e con una condanna di primo grado i coniugi Giacino.

Il 10 febbraio, però, il processo a Leardini si potrebbe aprire con la presentazione di un problema ritenuto di “fondamentale importanza” dai legali dell’imprenditore. Come riporta il Corriere di Verona, citando le parole degli avvocati di difesa, il processo si basa su un reato che sarebbe stato commesso prima che venisse previsto dall’attuale Codice penale. In pratica la “concussione per induzione” da 20mila euro sarebbe entrata in vigore dopo il presunto reato contestato. Reato che eventualmente sarebbe stato consumato non durante la consegna del denaro ma durante la precedente stipula dell’accordo. Il quotidiano locale, inoltre, spiega che durante il processo (Leardini avrebbe espresso la volontà di celebrarlo a porte aperte) potrebbero essere chiamati a testimoniare a suo difesa proprio i suoi accusati, Giacino e Lodi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, da sue rivelazioni le condanne a Giacino e moglie: va a processo. "Un reato che non era in vigore"

VeronaSera è in caricamento