menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, il Comune ricorre contro l'Ater per 2,5 milioni di fondi regionali destinati all'edilizia

L’intervento prevede la realizzazione di 16 appartamenti di edilizia popolare, per una spesa complessiva di 2 milioni 500 mila euro. Erano destinati a Verona, poi spostati su un progetto a Villafranca

In tema con la ricorrenza della fine dell’anno, sembra che anche in Giunta comunale a Verona si accendano i botti. Rischia di scoppiare infatti una polemica pesante per la scelta di Palazzo Barbieri di ricorrere al Tar contro la delibera della Regione sullo spostamento dal comune scaligero a Villafranca dell’intervento di edilizia popolare che avrebbe dovuto essere realizzato in via Taormina. La Giunta veneziana ha deciso così di accogliere la richiesta dell’Ater di Verona. Lo ha reso noto, dopo la riunione con i suoi assessori, il sindaco Flavio Tosi, che spiega che “la decisione presa dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici ci pare carente di motivazioni: è noto infatti che il disagio abitativo è più forte in città, rispetto agli altri comuni della provincia”.

L’intervento di Ater prevede la realizzazione di 16 appartamenti di edilizia popolare, per una spesa complessiva di 2 milioni 500 mila euro. Ad “orchestrare” quello che è stato vissuto come uno scippo e uno sgarro, secondo le indiscrezioni, sarebbe stato l’assessore regionale Massimo Giorgetti, molto vicino, per affinità politiche in quanto ex membri di An, al sindaco di Villafranca, Mario Faccioli. Come spiega L’Arena, da Villafranca proviene anche il presidente dell’Ater di Verona, Niko Cordioli, ora in Forza Italia. I soldi regionali erano stati concessi in via temporanea al Comune di Verona, il primo ottobre dello scorso anno. Durante i vari passaggi, poi, l’Ater, beneficiaria del 50 percento del contributo, aveva valutato di “girare” tutto al progetto edilizio a Dossobuono di Villafranca, in ragione dei

“fenomeni di criticità ed emergenza causati da situazioni di precaria condizione economica di numerosi nuclei familiari, che, conseguentemente, hanno ingenerato una fortissima richiesta di abitazioni in locazione”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento