menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, il Comune autorizza il plateatico ma lo riempiono di poltroncine e fioriere: tutto sgomberato

I primi controlli in centro erano scattati ancora la scorsa estate su richiesta del settore Commercio, e già allora gli agenti avevano accertato la presenza di questi arredi irregolari, sia per il numero che per il genere

Un progetto presentato in Comune per il patio esterno del locale ma che poi si è allargato ad arredi che non erano per nulla compresi. E' stato così che la polizia municipale di Verona è dovuta intervenire mercoledì mattina in un bar del centro storico per rimuovere tutta la mobilia non autorizzata. Si tratta di poltroncine, fioriere ed un gazebo in metallo e stoffa, compreso di lampadario, che costituivano un assetto completamente diverso da quello presentato dai gestori del locale in fase di autorizzazione.

I primi controlli erano scattati ancora la scorsa estate su richiesta del settore Commercio, e già allora gli agenti avevano accertato la presenza di questi arredi irregolari, sia per il numero che per il genere. Il progetto presentato dai gestori, con tanto di foto, conteneva tre fioriere in legno, tre ombrelloni e tavolini con sedie in metallo leggero. Gli agenti hanno invece verificato la presenza di 13 tra poltroncine e divanetti, sette fioriere e un gazebo a struttura metallica con copertura in telo chiaro provvisto di lampadario. Considerato che i gestori non avevano rispettato né la prima diffida a regolarizzarsi, inviata dal settore Commercio, né la successiva ordinanza, questa mattina il plateatico è stato interamente sgomberato.    

PLATEATICO SGOMBERATO, LO CHEF PLURISTELLATO SU TUTTE LE FURIE

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento