Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Castel d'Azzano / Via C.A. Dalla Chiesa

Verona, coltivazione di marijuana nel campo: arrestato 23enne

In manette un giovane veronese residente a Castel d'Azzano. I carabinieri gli sono piombati addosso mentre erano appostati nei pressi del luogo dove lo spacciatore si prendeva cura delle piante

Già all’inizio di luglio ai carabinieri della stazione di Castel d’Azzano era giunta una segnalazione relativa alla presenza di una coltivazione di cannabis. Eseguiti i primi accertamenti, alcuni giorni fa, i militari erano riusciti ad individuare il posto in località Scopella, tra le erbacce di un campo agricolo abbandonato. Piante di marijuana facevano bella presenza in mezzo alle altre, incolte.

E' stato così che i carabinieri, scoperto il reato, hanno cercato il colpevole organizzando alcuni appostamenti. A prendersi cura materialmente delle piante era un 23enne veronese, operaio residente in paese. Su di lui sono piombati i militari dell'Arma dopo alcuni giorni di indagini: la svolta è avvenuta mercoledì scorso, 24 luglio. Parcheggiata la sua autovettura nei pressi del campo agricolo, si era diretto “armato” di paletta e tanica con fertilizzante liquido alla coltivazione. Per l'intervento si attendeva solo quello, ovvero beccarlo con le mani nel sacco. Il giovane è stato arrestato e sono state sequestrate le tre piante, alte circa un metro e 80. La perquisizione a casa del 23enne ha permesso di ritrovare tutto il materiale da "pollice verde", due dosi da cinque grammi di hashish e 18 semi di cannabis.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, coltivazione di marijuana nel campo: arrestato 23enne

VeronaSera è in caricamento