menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, ubriaco al bar rifiuta di pagare e diventa violento: la barista lo picchia col mattarello

Attimi di paura per la furia di un ragazzo marocchino di 23 anni al locale "Hong Kong" di Casaleone. Non voleva scucire il denaro per le birre appena trangugiate e ha preso per il collo la 21enne al bancone che ha reagito

Ubriaco, non ne voleva sapere di pagare le tre birre che aveva ordinato e, non contento, si è messo a devastare il locale. La barista però non si è persa d’animo e non si è fatta scoraggiare minimamente dal cliente molesto e ha reagito. Ha preso un grosso mattarello da dietro al bancone e, usandolo come mazza, l’ha picchiato sulla testa dell’ubriaco, cercando di riportarlo alla ragione. Attimi di paura al bar “Hong Kong” di Venera, frazione di Casaleone, lunedì, poco dopo le 20e30. I fatti sono stati ricostruiti dai carabinieri di Cerea dopo aver immobilizzato il cliente furioso e averlo arrestato per rapina, lesioni e danneggiamenti. “Su di giri” era finito un ragazzo di origine marocchina di 23 anni, residente in paese. Come spiega l’Arena, era entrato nel locale e in fretta e furia aveva preso tre birre in bottiglia dal frigo e le aveva bevute in rapida successione. Poi aveva fatto per andarsene senza pagare rivolgendo gestacci alla barista che pretendeva il denaro.

I fumi dell’alcol hanno poi spinto il giovane a infuriarsi e la discussione è degenerata: il 23enne si è avvicinato violentemente alla barista, 21 anni, e l’ha presa per il collo, immobilizzandole le mani. La ragazza ha quindi reagito e, brandendo il matterello, ha sferrato un colpo sulla testa al cliente manesco. Ma la violenza non era ancora finita: il giovane, ferito, è andato su tutto le furie, cominciando a devastare il locale, tra sedie e soprammobili. Solo i carabinieri sono riusciti a riportare tutto alla normalità. La pattuglia ha raccolto le testimonianze della 21enne e il ragazzo è finito in manette dopo il passaggio al Pronto soccorso di Legnago per le medicazioni. Il ragazzo, comparso davanti al giudice per la convalida dell’arresto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento