Cronaca Garda / Via Cirillo Salaorni

Verona, la società non ce la fa a pagare. Fallisce la piscina "Gardacqua Park"

Istanza in Tribubale che chiuderà le porte del centro natatorio che doveva avere ruolo importante per il turismo del Garda. Il Comune si vedrà restituire l'opera dalla ditta di Bolzano con la quale aveva messo in piedi la struttura

Non ce l'ha fatta a tenere in piedi la struttura. E' questione di ore: se la situazione non si risolverà comparirà sulle vetrate il cartello "Chiusura per fallimento". Gardacqua Park, la piscina diventata famosa per il cupolone di vetro che ne copriva le vasche, finisce con un buco "nell'acqua". E' il caso di dirlo se si considera l'avventura della ditta di Bolzano, la "Atzwanger", con il Comune di Garda. Il commissario liquidatore è tenuto entro la giornata di venerdì 11 ottobre, a presentare l'istanza di fallimento. Gli impianti erano costati 13 milioni di euro e l'inaugurazione era avvenuta nel 2008. Doveva diventare uno dei centri natatori e di benessere più importanti del lago e per questo erano stati avviati mutui per 7 milioni e mezzo di euro con alcune banche. Due milioni e 700mila euro li aveva messi il Comune, mettendo anche a disposizione, in project financing, i terreni. La rata è di 205mila euro all'anno. Il rischio è che tutto torni in mano al Comune che poi dovrà accollarsi tutte le spese di gestione se non troverà investitori.

Secondo sindacati e amministrazione, tuttavia, qualche spiraglio esiste: sarebbero in arrivo alcune offerte da un paio di aziende. E altre ne potrebbero arrivare. Come spiegano i sindacati Filcams Cgil a l'Arena, chi è interessato alla struttura ha tutto l'interesse a trovare accordi dopo la procedura di fallimento. La minoranza in Consiglio, tuttavia, annuncia battaglia anche in tribunale. Secondo quanto riportano i quotidiani locali, quattro consiglieri dell'opposizione sono scagliati contro l'ex sindaco Davide Bendinelli e quello attuale, Antonio Pasotti, per il varo di un "progetto megalomane" che avrebbe avuto come unico effetto l'indebitamento del Comune stesso. Inoltre annunciano querele se non dovessero essere rimborsati i soldi dei corsi di nuoto già incassati dalla società. Per l'occasione potrebbe costituirsi un comitato di cittadini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, la società non ce la fa a pagare. Fallisce la piscina "Gardacqua Park"

VeronaSera è in caricamento