Cronaca Zai / Piazzale Fiera

Verona, la 116esima "Fieracavalli" suona la carica: nei 4 giorni in Fiera attesi 160mila visitatori

Oltre 2700 cavalli di 60 razze da tutto il mondo, 650 aziende presenti da oltre 25 Paesi, 35 associazioni allevatoriali e quasi 200 iniziative tra gare sportive, esibizioni e convegni. Tante le novità anche quest'anno

Oltre 2mila 700 cavalli di 60 razze da tutto il mondo, 650 aziende presenti da oltre 25 Paesi, 35 associazioni allevatoriali e quasi 200 iniziative tra gare sportive, esibizioni e convegni. Sono questi i numeri della 116esima edizione di Fieracavalli, in programma a Verona dal 6 al 9 novembre. Saranno 3mila bambini delle scuole elementari ad inaugurare la manifestazione internazionale di riferimento per il mondo equestre. L’appuntamento è iniziato al padiglione 11, alle ore 9, con la tradizionale iniziativa “Un cavallo per amico” che coinvolge gli istituti primari del comune e della provincia di Verona.

VENETO LEADER EQUESTRE - Al taglio del nastro, il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha chiesto innanzitutto un applauso "per ringraziare i lavoratori che hanno faticato giorno e notte per permettere la buona riuscita di questa straordinariamanifestazione”. “Si tratta dell’evento centrale – ha ricordato Zaia – a livello mondiale per quel che riguarda il mondo del cavallo. Ogni anno Fieracavalli si conferma la numero uno per la capacità di mettere insieme tradizione, novità e storia di un mondo pressochè unico”. “Il Veneto è leader a livello mondiale in particolare per quel che riguarda l’allevamento – ha ricordato Zaia – che presenta circa 15mila cavalli e 3500 allevamenti, in un contesto italiano di 350 mila cavalli in 12 mila allevamenti. Questi non sono soltanto numeri, ma la conferma che se qualche cavallo vince in giro per il mondo gare di trotto o di galoppo, è perché nelle sue vene scorre sangue italiano”.

“Anche il turismo equestre – spiega Zaia - sta diventando una risorsa strategica per tutto il comparto e in questo contesto il progetto ippovie rappresenta un ulteriore stimolo ed opportunità per portare sempre più persone nei nostri territori, in una regione che conta già quasi 70 milioni di presenze. Si tratta di un settore che oggi vive un momento di seria difficoltà e che va rifinanziato dal Governo altrimenti il rischio concreto è quello di perdere un patrimonio di inestimabile valore dietro il quale ci sono storia, famiglie e tradizioni”.

LA FIERA - "Fieracavalli dal 1898 è punto di riferimento per il panorama equestre internazionale grazie al suo primato più importante: riuscire a coinvolgere, attraverso quelle affinità naturali di cui ci sentiamo promotori, sportivi, aziende e appassionati. Quest’anno puntiamo sul turismo con il nuovo salone “La Valigia in Sella”, un intero padiglione dedicato alle migliori proposte ippo-turistiche nazionali e internazionali. Con 120mila appassionati, 7mila chilometri di itinerari dedicati e un indotto che supera i 900 milioni di euro, infatti, il turismo equestre rappresenta un volano fondamentale per la promozione del settore" dichiara Ettore Riello, presidente di Veronafiere.

FIERACAVALLI 2014, ZAI BLINDATA. ZONE PEDONALI, PARCHEGGI E TRAFFICO

In Europa il cavallo muove numeri importanti: tra sportivi, dilettanti e turisti si contano 33 milioni di cavalieri per un settore che vale nel complesso 9 miliardi di euro. Uno dei punti di forza della rassegna è comunque la capacità di riunire, in soli quattro giorni, business, sport, spettacoli e intrattenimento. A cominciare dal Villaggio del Bambino, dal Westernshow – con le specialità più attese della monta americana – passando per le gare di morfologia del Salone del Cavallo Arabo per finire con esibizioni di Dressage del Salone del cavallo Iberico, Sudamericano e Frisone. E il divertimento continua con le notti di Fieracavalli – dalle 20 alle 23 – e con il Gala d’Oro Visions, l’appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati di arte equestre.

COPPA DEL MONDO - "Questa edizione di Fieracavalli è “al top” anche grazie agli eventi sportivi, primo fra tutti il Jumping Verona, unica tappa italiana della Longines FEI World Cup, che per la quattordicesima volta riunisce a Verona i migliori cavalieri e cavalli del circus del Salto Ostacoli internazionale - spiega il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani -. Tra gli atleti in gara il tedesco Daniel Deusser, campione in carica del circuito indoor, e il cavaliere più medagliato della storia, Ludger Beerbaum. Ma la nostra scommessa più grande è il giovanissimo Roberto Previtali (21 anni) che quest’anno, per la prima volta, fa parte del gruppo degli azzurri che vedremo in campo. Il cavaliere, sponsorizzato da Fieracavalli, è reduce proprio ieri dalla vittoria del Gran Premio Fieracavalli BMW nel concorso nazionale di Vermezzo".

E Fieracavalli è sempre più internazionale: "Abbiamo potenziato gli investimenti riuscendo a portare a Verona delegazioni commerciali da Francia, Svizzera, Romania, Repubblica Ceca, Russia, Croazia, Macedonia e Slovenia. E per la prima volta abbiamo anche aziende da Svezia, India, Oman e Cina" aggiunge il vice direttore di Veronafiere, Mario Rossini. "La manifestazione veronese è la miglior vetrina per la biodiversità del nostro Paese – sottolinea Pietro Salcuni, presidente Associazione Italiana Allevatori - che trova il suo punto di riferimento nel salone Italialleva con 355 esemplari appartenenti a 7 razze del Libro Genealogico e 16 popolazioni di Registro Anagrafico".

FIERACAVALLI 2014: GLI EVENTI E I SALONI "IN PILLOLE" (Pdf)

TUTTI GLI EVENTI - I cavalieri di domani troveranno il proprio punto di riferimento nel Villaggio del Bambino, uno spazio ludico-interattivo per scoprire ed avvicinarsi al mondo del cavallo. “Un cavallo per amico” si conferma l’iniziativa dedicata alle scuole: organizzata da Veronafiere in collaborazione con l’assessorato all’Istruzione del Comune di Verona e la Banca Popolare di Verona-Gruppo Banco Popolare, il progetto propone, giovedì 6 e venerdì 7, alle scuole primarie del comune e della provincia di Verona, spettacoli e percorsi dedicati al cavallo, alla natura e all’ambiente, in un’ottica di valorizzazione delle tradizioni e del territorio.

Tante le attività proposte: i percorsi della Fattoria sociale, un laboratorio tematico sul medioevo, il battesimo della sella a cura della Federazione italiana sport equestri, il focus sull’ippoterapia grazie alla campionessa di volteggio Anna Cavallaro e il progetto “Frutta nelle scuole”, in collaborazione con Il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Torna anche l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie con un focus sugli interventi assistiti non solo con cavalli, ma anche con cani e asini.

Immancabile, come ad ogni edizione, il padiglione del Cavallo Arabo dedicato alla più antica razza equina, realizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Italiana Cavallo Arabo. Nel salone del Cavallo Iberico, Sudamericano e Frisone, invece, è possibile assistere a eleganti sfide di dressage, alta escuela, doma classica e vaquera e concorsi di morfologia.

Sotto il marchio Italialleva torna poi la giornata didattica, in collaborazione con Veronafiere, Rete delle Scuole di Agricoltura del Triveneto e Corpo Forestale dello Stato, con la Gara di presentazione delle razze del Libro genealogico. Da non perdere la prima edizione del “Trofeo Italialleva…all’attacco” e, nella giornata inaugurale, il primo tiro a 12 composto unicamente dal “Gigante gentile”, il Cavallo agricolo italiano da tiro pesante rapido.

E sempre per quanto riguarda il mondo delle carrozze, è confermato l’appuntamento con la tradizionale sfilata per le vie di Verona e il 5° concorso “Verona in carrozza”, nella giornata di sabato, con il 1° Trofeo di guida di tradizione, ed il 2° Trofeo di tradizione Gruppo italiano attacchi 2014. Partenza del corteo alle 10 dal quartiere fieristico e arrivo in Piazza Bra alle 11.30, dove è prevista la cerimonia di premiazione.

Le esibizioni degli artisti di Talenti&Cavalli – il talent show made in Fieracavalli arrivato alla sua quarta edizione – e le animazioni folkloristiche del Saloon di Fieracavalli completano il programma degli spettacoli e, una volta tramontato il sole, si alza il sipario sul Gala d’Oro 2014, “Visions”, diretto da Antonio Giarola, e sulle Notti di Fieracavalli con animazione, gare di line dance e balli country, dalle ore 20 alle 23.

ACQUE VERONESI - Uno stand per insegnare ai bambini l’uso corretto dell’acqua e il rispetto dell’ambiente. Anche la 116esima edizione di Fieracavalli riserva un importante spazio all’“oro blu”. Com’è ormai tradizione, Acque Veronesi è protagonista del Villaggio del Bambino. Giovedì e venerdì decine di studenti delle elementari, oltre a dissetarsi con l’ “acqua del sindaco”, potranno imparare divertendosi. L’azienda che gestisce il servizio idrico integrato in 75 comuni della provincia scaligera proietterà filmati con dei consigli semplici ma essenziali per il risparmio dell’acqua. Inoltre ogni classe sarà coinvolta in attività ludico-didattiche organizzate dall’associazione culturale Tezakù. «È fondamentale» commenta il Presidente di Acque Veronesi, Massimo Mariotti, «che le nuove generazioni capiscano l’importanza di un uso responsabile dell’acqua, una risorsa che, contrariamente a quanto pensano in molti, non è infinita e per questo va tutelata con tanti piccoli gesti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, la 116esima "Fieracavalli" suona la carica: nei 4 giorni in Fiera attesi 160mila visitatori

VeronaSera è in caricamento