Verona, centinaia di raid antidroga nelle "piazze di spaccio" della città: piovono arresti e denunce

Vasta operazione della polizia nei quartieri a rischio, per tutto un mese. Molti cittadini esasperati aiutano con denunce e segnalazioni: 865 identificazioni, sequestrato oltre un chilo tra hashish, coca e "maria". Nei guai anche minori

Foto web

L’hanno chiamata, giocando sul doppiosenso “piazze di spaccio”. Serve ad indicare la vasta operazione per la lotta allo spaccio di droga nelle piazze di Verona. Cinque persone arrestate in flagranza e 66 persone denunciate a piede libero, 30 locali sanzionati, sul totale dei 61 controllati, con multe che in totale ammontano a 40mila e 500 euro.

Sono i risultati dell’attività di controllo effettuata per tutta giugno dalla polizia scaligera. Operazione voluta dal capo della polizia e coordinata dagli investigatori della Squadra mobile. Controlli a tappeto ad individuare gli spacciatori di hashish e marijuana che molto spesso vendono a minori. E quindi lampeggianti, fermi, posti di blocco, cani antidroga sulla strada. Battute varie zone della città, partendo dai quartieri considerati “a rischio”, come quelli universitari di Veronetta, Porto San Pancrazio. E poi Santa Lucia e Borgo Roma. Molte le segnalazioni anonime dei cittadini a margine di denunce da parte di residenti che sempre più spesso scelgono di recarsi negli uffici delle Forze dell’ordine per stroncare giri sospetti. Tra gli arrestati ci sono molti stranieri, marocchini e nigeriani prima di tutti, mentre i consumatori accertati sono prevalentemente italiani e veronesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un mese intenso di controlli, su zone scelte da noi, sulla base di riscontri investigativi già avuti e sugli esposti precisi giunti alla polizia - spiega il capo della Squadra mobile di Verona, Roberto Della Rocca -. A nostro supporto il reparto Anticrimine di Padova ci ha fornito sei pattuglie per ogni quadrante di ogni giorno e abbiamo 865 persone controllate, una sfilza di arresti per spaccio di droghe leggere, soprattutto extracomunitari”.  Uno di loro è stato espulso. I dati della polizia hanno contato 58 grammi di cocaina sequestrati e oltre un chilo e un etto tra marijuana e stecche di hashish nel corso delle 16 perquisizioni e durante i 20 posti di blocco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento