Cronaca Grezzana / Via Corrubio

Verona, cede una lastra dal tetto del capannone e l'operaio precipita di schiena: grave 37enne

Vittima dell'infortunio è Andrea Giacomi, artigiano edile titolare della ditta "G&G" specializzata in coperture. Stava finendo di bonificare dall'eternit uno stabile a Grezzana quando un varco gli si è aperto sotto i piedi

Si pensava dapprima ad un malore ma sarebbe poi emerso che si è trovato il vuoto sotto i piedi dopo che la lastra su cui poggiava ha ceduto. È ricoverato in gravi condizioni il 37enne Andrea Giacomi, artigiano edile veronese. Il volo di alcuni metri dal tetto di un capannone gli ha provocato serie lesioni alla schiena e alla colonna vertebrale. Da un primo rilievo, compiuto dai carabinieri e dai tecnici Spisal, sembra che l’uomo, titolare della ditta “G&G”, specializzata in coperture, fosse sulla sommità del tetto di uno stabile di via Corrubbio 52, a Grezzana. Stava rimuovendo lastre in eternit quando una di queste, sotto il peso umano, ha ceduto.

Si è così aperto un varco dal quale è caduto malamente l’artigiano. È scattata immediatamente la chiamata al 118 di VeronaEmergenza che ha chiamato in causa l’elicottero per portare l’infortunato a Borgo Trento. La prognosi rimane riservata. Sul posto, oltre ai carabinieri locali, anche i tecnici dell’Ulss 20, competenti in materia di incidenti sul lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, cede una lastra dal tetto del capannone e l'operaio precipita di schiena: grave 37enne

VeronaSera è in caricamento