Verona, caschetto e giubbino per fingersi idraulico e truffare due famiglie: tre casi in pochi giorni

Dopo la signora di Soave contattata da un finto incaricato di Acque Veronesi per lo spostamento di un contatore, altri due impostori hanno cercato di raggirare altrettante famiglie a San Michele Extra

Tre tentativi di truffa in pochi giorni. Dopo il caso della signora di Soave, venerdì scorso, contattata da un finto incaricato di Acque Veronesi per lo spostamento di un contatore, operazione per la quale l’utente avrebbe dovuto sborsare 500 euro, altri due impostori hanno cercato di raggirare altrettante famiglie. E in una circostanza, purtroppo, ci sono riusciti.

Una donna residente a San Michele Extra ha consegnato 100 euro, come anticipo sui 500 richiesti, a un finto incaricato dell’azienda che si era presentato alla porta dicendo di dover sostituire il contatore dell’acqua. Dopo qualche minuto la signora si è accorta del raggiro e ha telefonato alle forze dell’ordine per denunciare l’accaduto. Il contatore, peraltro, era stato sostituito appena un mese prima da un vero tecnico di Acque Veronesi, che per l’operazione ovviamente non aveva chiesto soldi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’altro episodio si è verificato nello stesso quartiere. Una persona dalla corporatura robusta, capelli scuri e di circa 40 anni, vestito con un giubbino catarifrangente e un caschetto giallo, ha provato a mettere in atto la stessa truffa, proponendo anche uno sconto destinato alle persone anziane. Il malfattore però questa volta se n’è andato a mani vuote. Acque Veronesi ricorda ancora una volta che gli operatori della società sono  sempre muniti di un cartellino identificativo e che per qualsiasi intervento non richiedono mai contanti sul posto agli utenti. L'invito, prima di far entrare estranei in casa, è quello di contattare l’azienda al numero verde guasti 800734300 (attivo 24 ore su 24), per avere conferma di un eventuale intervento programmato. In caso di risposta negativa, si invitano gli utenti a telefonare tempestivamente alle forze dell'ordine per segnalare il caso e stroncare un fenomeno che sta prendendo sempre più piede.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento