Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza dei Signori

Verona, troppi escrementi canini in città, il Comune: "Chi è più animale?"

Il Comune ha dato il via alla campagna di sensibilizzazione per la raccolta delle deiezioni canine. Stampati 300 manifesti. Le sanzioni andranno dai 25 ai 500 euro

Multe fino a 500 euro se il proprio cucciolo la fa su aree pubbliche e il padrone non pulisce. Non è da ora che cittadini e amministratori lamentalo l'incuria e lo scarso rispetto di alcuni padroni di animali. Parte per questo, da Palazzo Barbieri, la campagna di sensibilizzazione "Chi è più animale?" per la raccolta delle deiezioni canine.

"L’iniziativa – ha spiegato l’assessore comunale al Decentramento, Antonio Lella – ha lo scopo di sensibilizzare i proprietari di cani alla raccolta delle deiezioni canine, evitandone l’abbandono su marciapiedi, strade e giardini pubblici. Una condotta scorretta che è doveroso sanzionare, per questo ringraziamo i tanti cittadini che attraverso le poste elettroniche della Polizia municipale e dell’Urp continuano a denunciare questi comportamenti, dimostrando di avere a cuore l’ordine e la pulizia della propria città". "Esiste – dichiara il comandante della polizia municipale, Luigi Altamura – un obbligo giuridico di raccolta che è anche un dovere morale e di civile convivenza. Lo scorso anno sono state una quarantina le violazioni accertate a carico di proprietari di cani, per comportamenti irregolari come ingresso in aree verdi recintate, disturbo della quiete e mancata raccolta degli escrementi. Invitiamo quindi i cittadini ad inviare segnalazioni il più precise possibile in merito a zone ed orari, per permetterci di intervenire efficacemente sul problema. Ricordo che chi abbandona gli escrementi del proprio cane è passibile di una sanzione che va da 25 a 500 euro”.

"La pulizia delle strade e delle aree verdi – dichiara il presidente di Amia, Andrea Miglioranzi – è uno degli obiettivi che Amia si pone quotidianamente nel rispetto dell’ambiente e delle persone che lo abitano. Per promuovere questa iniziativa e informare la cittadinanza, Amia ha fornito 300 manifesti che saranno distribuiti sul territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, troppi escrementi canini in città, il Comune: "Chi è più animale?"

VeronaSera è in caricamento