Cronaca Stadio / Piazzale Olimpia

Verona, calcioscommesse: telefonate sospette mettono nei guai Gattuso per Chievo-Milan

L'ex calciatore dei rossoneri e l'ex calciatore di Lazio ed Hellas Verona, Cristian Brocchi, indagati nell'ambito dell'inchiesta di Cremona. Secondo indiscrezioni tutto sarebbe partito con alcune chiamate in occasione del match al Bentegodi

Blitz della polizia nella notte su ordine della Procura della Repubblica di Cremona nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse: arrestate 4 persone fra MIlano, Messina, Rimini e Bologna. Quattro provvedimenti di custodia cautelare sono stati emessi dal gip del Tribunale di Cremona: decine di agenti della Squadra Mobile della città lombarda sono al lavoro in diverse città italiane per eseguire alcune ordinanze di custodia cautelare firmate dal Gip Guido Salvini. In corso sarebbero anche una serie di perquisizioni a carico di soggetti indagati: si tratta di due ex giocatori del Milan, Gennaro Gattuso e Chrisian Brocchi, passato anche dall'Hellas Verona. L'abitazione di Gallarate dell'ex campione del Mondo e' gia' stata oggetto di perquisizioni. Le accuse sono quelle di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva. Sono 90 le partite sospette al vaglio degli inquirenti. L'ipotesi di reato è di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ed alla frode sportiva, aggravata dalla transnazionalità delle condotte delittuose. L'operazione degli uomini della squadra mobile di Cremona e del Servizio Centrale Operativo costituisce l'epilogo di un'ulteriore progressione investigativa sul fenomeno del cosiddetto "match-fixing".

L'inchiesta "Last Bet" ha già portato in carcere decine di giocatori ed ex giocatori anche di Serie A, tra cui Beppe Signori, Cristiano Doni e Stefano Mauri. Secondo quanto scrive il Resto del Carlino tra gli arrestati ci sarebbero anche "i due Mister X, ovvero Salvatore Spadaro e Francesco Bazzani, indicati dai calciatori nelle diverse fasi dell'inchiesta. Dalle indagini, risulterebbe che i due erano il collegamento fra le società di calcio e giocatori e il giro delle scommesse clandestine. I due erano una sorta di broker e si sarebbero occupati di intermediazioni".

COINVOLTI - Sono dieci, tra calciatori in attività ed ex calciatori, i giocatori coinvolti nel nuovo filone d'indagine della procura di Cremona sul calcioscommesse. Oltre a Ringhio Gattuso e Cristian Brocchi, sono finiti sul registro degli indagati Claudio Bellucci, ex giocatore di Modena, Napoli, Bologna e Sampdoria, attualmente allenatore giovanile; Davide Bombardini, ex di Roma, Bologna, Atalanta e Albinoleffe; Leonardo Colucci, ex di Modena e Bologna attualmente allenatore giovanile; Lorenzo D'Anna, ex del Chievo oggi allenatore giovanile; Nicola Mingazzini, ex di Bologna e Albinoleffe, attualmente al Pisa; Claudio Terzi, giocatore del Siena; Samuele Olivi, ex di Salernitana, Piacenza e Pescara oggi al Grosseto; Fabrizio Grillo, giocatore del Siena.

Da uno stralcio dell'ordinanza firmata dal giudice Guido Salvini della Procura di Cremona compare il nome di Gattuso, per la prima volta, nel paragrafo in cui si descrive la rete di contatti di Bazzani, con il Modena, il Chievo e l'ambiente milanese. Secondo la Procura lombarda, è di 600-700mila euro la cifra che Bazzani e Spadaro avrebbero chiesto per poter influire sulle partite. ''La cifra - ha spiegato il procuratore di Cremona Roberto Di Martino - comprendeva il compenso per l'intermediazione e il denaro che serviva per oliare dirigenti e calciatori''. E' di questa cifra che alcuni indagati parlano in intercettazioni telefoniche e che è riportata anche da alcuni testi.

NEL MIRINO - La partita Chievo-Milan, del 20 febbraio 2011, sarebbe dunque oggetto di accertamenti. Nell'ordinanza, riportata dal sito della "Gazzetta dello sport" si legge che

"Piuttosto singolari appaiono i contatti registrati in occasione dell'incontro Chievo-Milan, disputato allo stadio Bentegodi il 20 febbraio 2011. In tale occasione, infatti, viene introdotto anche un ulteriore elemento di particolare rilievo, indicativo dei rapporti con il mondo calcistico professionistico: i contatti con il calciatore del Milan, Gattuso Gennaro Ivan".

E ancora:

"Bazzani il giorno della gara (a cui, come vedremo, assisterà personalmente) telefonava a D'Anna (alle 11e30) e pochi minuti dopo inviava un sms al calciatore del Milan Gattuso (alle 11.34)" ... "L'analisi dei contatti telefonici di Bazzani, in occasione della menzionata partita Chievo-Milan, ha fatto emergere la singolare coincidenza di un contatto (un sms in uscita) con un'utenza intestata al calciatore del Milan, Gattuso Gennaro Ivan. Tale contatto ha consentito di verificare che Bazzani aveva intrattenuto 13 contatti con l'utenza, in uso al calciatore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, calcioscommesse: telefonate sospette mettono nei guai Gattuso per Chievo-Milan

VeronaSera è in caricamento