Verona, choc nel campo: cadavere in decomposizione scoperto da agricoltore

Segnalazione per un corpo nascosto nei rovi di un fondo in via Mantovana. In tasca un solo documento d'identità: sarebbe un cittadino rumeno di 50 anni. Accanto un borsone pieno di indumenti

Orrida scoperta, giovedì mattina, in via Mantovana, a Verona. La polizia è intervenuta in un campo dopo la segnalazione di un agricoltore che si era imbattuto nei resti di un cadavere nascosto nei rovi.

Sul posto sono giunti in prima battuta gli agenti delle Volanti che hanno effettivamente rinvenuto il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione. Ad essi si sono aggiunti poi anche gli investigatori della Squadra mobile e quelli della polizia scientifica per tutte le operazioni di ispezione e rilievi. Un borsone contenente indumenti è stato rinvenuto accanto al corpo, nella cui tasca posteriore dei pantaloni, inoltre, è stato altresì ritrovato un documento di identità rumeno. Proprio tale documento sarà oggetto di riscontri per verificare se collegabile all’identità del cadavere rinvenuto. L'uomo avrebbe 50 anni. La salma sarà trasportata presso l’Istituto di medicina legale di Borgo Roma per i relativi esami autoptici come disposto dal pubblico ministero di turno. La Questura fa sapere solo che per il momento non ci sarebbero elementi sufficienti ad avanzare l'ipotesi di omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

Torna su
VeronaSera è in caricamento