Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Avesa / Via Camaldola

Brucia un casolare pieno di legname. Intervengono i pompieri ma restano i dubbi sulle cause

I vigili del fuoco se la sono cavata con due ore di lavoro ma stabilire cosa abbia dato vita alle fiamme non è ancora stato possibile. All'interno infatti non erano presenti né combustibili, né elettricità

Un incendio è scoppiato all'interno di casolare, distruggendo buona parte della struttura. L'allarme è scattato intorno alle 13 di ieri ad Avesa, in via Camaldola, a metà della stradina pedonale che porta in via Monte Ongarine. 
Ancora non si conoscono le cause, resta il fatto che le fiamme hanno intaccato dall'interno la struttura situata su di un terreno in parte coltivato ad orto. Il casolare conteneva attrezzi agricoli e legname che in breve tempo ha preso fuoco, dopodiché la conflagrazione si è propagata ad un alberello adiacente. Fortunatamente però non erano presenti altri edifici nelle vicinanze
Sul posto sono intervenute due autobotti dei vigili del fuoco, i quali sono riusciti ad avere ragione dell'incendio: fino alle 15 i pompieri si sono dati da fare per disfare gli oggetti carbonizzati e spegnere gli ultimi focolai. 
Restano ancora dubbi sulla causa che ha dato vita al rogo. All'interno del casolare infatti non sarebbero stati presenti né combustibili, né elettricità e si presume quindi che il tutto sia partito dall'autocombustione di qualche sostanza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia un casolare pieno di legname. Intervengono i pompieri ma restano i dubbi sulle cause

VeronaSera è in caricamento