Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via del Pontiere

Verona, botti di fine anno: raffica di divieti per scoppi vicino a case di cura, canili scuole e zone verdi

Il Comune di Verona ha ritenuto necessario vietare e sanzionare l'utilizzo incontrollato e pericoloso di fuochi d'artificio e petardi, prevedendo in particolare alcune disposizioni per garantire una maggiore tutela ad anziani, bambini e animali

Ci si prepara alla notte di San Silvestro. Già la polizia ha fatto partire la "tradizionale" rassegna nelle scuole veronesi per mettere in guardia i più giovani dai rischi legati al pericolo di petardi e scoppi anomali. È stata firmata dal sindaco Flavio Tosi l’ordinanza che dispone alcuni divieti a tutela dei soggetti deboli e degli animali domestici da rumore e molestia, con particolare riferimento ai botti di Capodanno.

Il Comune ha ritenuto necessario vietare e sanzionare l’utilizzo incontrollato e pericoloso di fuochi d’artificio e petardi, prevedendo in particolare alcune disposizioni per garantire una maggiore tutela ad anziani e bambini. "Parallelamente - ha spiegato l'assessore all'Ambiente, Enrico Toffali - vuole appellarsi al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva della popolazione, affinché aumenti la consapevolezza dei rischi che tali attività possono determinare per la sicurezza dell’ambiente e per la salute di persone e animali”.

DIVIETI - Il provvedimento prevede il divieto di utilizzo e sparo di materiali esplodenti, fuochi d’artificio e oggetti similari ad una distanza inferiore a 200 metri da luoghi di ricovero, cliniche, ospedali, case di cura e di riposo, scuole (limitatamente agli orari delle lezioni scolastiche); in presenza di animali domestici nonché in direzione degli stessi presenti sulla pubblica via, nei luoghi aperti al pubblico dei centri abitati. Divieto anche per scoppi ad una distanza inferiore di 200 metri dal canile comunale di via Campo Marzo 20 e da spazi verdi pubblici destinati ai cani; in aree naturalistiche e oasi protette in cui viene tutelata la fauna selvatica.

È vietato inoltre condurre in qualsiasi momento animali d’affezione in luoghi dove vengono effettuati spettacoli pirotecnici autorizzati. L’inosservanza delle disposizioni è soggetta alla sanzione amministrativa da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro, oltre alla denuncia in caso il fatto assuma rilievo penale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, botti di fine anno: raffica di divieti per scoppi vicino a case di cura, canili scuole e zone verdi

VeronaSera è in caricamento